I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il mal di testa nei bambini

Consigli per prevenire l’insorgenza di cefalee in età pediatrica

No pagePagina successiva
Il mal di testa nei bambini

Il mal di testa è uno dei disturbi più diffusi in età pediatrica, anche se, al di sotto dei 6 anni, difficilmente il bambino che ne è colpito saprà indicare di preciso il tipo di dolore che sta provando. Secondo le statistiche più recenti emicrania e cefalea muscolo-tensiva colpiscono circa il 30% dei bambini italiani in età scolare (6-10 anni) e il 14% degli adolescenti dopo la pubertà (12-17 anni), con una incidenza maggiore, dopo i 12-13 anni, tra le ragazze, in concomitanza con i cambiamenti ormonali che iniziano con lo sviluppo.

 

Cefalea muscolo-tensiva

La cefalea muscolo-tensiva è causata dalla contrazione dei muscoli del collo, delle spalle e del volto; il dolore interessa entrambi i lati della testa, è continuo e non pulsante. Generalmente non è molto forte, ma è fastidioso e persistente. Un attacco di cefalea tensiva può durare da mezz'ora a più giorni. La luce e i rumori possono accentuare la crisi dolorosa.

Alcune delle cause che la provocano sono una postura errata durante il gioco o lo studio oppure una masticazione scorretta; in altri casi la cefalea può essere conseguenza di uno stato d'ansia dovuto a difficoltà scolastiche, familiari, sociali. Eventi vissuti come stressanti (come, per esempio, la nascita di un fratellino o  il rientro a scuola dopo un periodo di vacanze) sono tra le altre cause scatenanti di crisi di cefalea muscolo-tensiva.

 

Emicrania

L'emicrania – l'altro tipo di cefalea diffuso tra i bimbi – colpisce, invece, tra il 5 e il 10% dei bambini che soffrono di mal di testa. In questo caso il bambino avverte un forte dolore, localizzato in uno dei due lati della testa, accompagnato da un battito forte alle tempie e da un’ipersensibilità alla luce e ai rumori. Gli attacchi di emicrania nei bambini sono meno lunghi che negli adulti e possono durare da due ore a due giorni. Spesso sono accompagnati da nausea, vomito, diarrea. Nel caso dell'emicrania un ruolo importante è giocato dalla familiarità: i bambini più soggetti al mal di testa sono, infatti, quelli che hanno un genitore che ne soffre (se mamma o papà soffrono di emicrania c’è una probabilità del 50-75% che anche il figlio ne sia colpito).

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’essenza indicata per le donne Ariete è la maggiorana

L’aroma profumato porterà calma alle irrequiete ed esuberanti arietine

Il botulino diventerà il nuovo analgesico per il mal di testa?

Secondo una ricerca americana oltre alle rughe combatte efficacemente..

Novità tra gli anticoncezionali: il bastoncino sottocutaneo

Di rapida applicazione, il nuovo contraccettivo non contiene estrogeni,..

La vitamina B, grande amica delle donne

Sono le vitamine del benessere: indispensabili durante la gravidanza,..

I cibi “anti” che fanno bene alla salute

Dall’infarto alla calvizie, dalla depressione all’emicrania, ecco i..