I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Genitori: attenti all'adescamento dei figli sul web

Come vigilare sui possibili rischi corsi on line dagli adolescenti, vittime del fenomeno cosiddetto grooming, il corteggiamento tramite i social on line. Consigli e regole suggerite dall'esperta per la serenità di mamma e papà.

No pagePagina successiva
Genitori: attenti all'adescamento dei figli sul web

Con la collaborazione della dottoressa Vilma Duretto, psicologa e pedagogista, esperta in criminologia e specializzata in sessuologia clinica, membro della Federazione Italiana Sessuologia Scientifica (FISS) e all’Albo nazionale dei pedagogisti italiani (Anpe)

 

“Non accettare caramelle da uno sconosciuto” era l'imperativo dei genitori prima dell'avvento di internet. Ma ora? Ora che lo scambio di informazioni e la possibilità di entrare in contatto con il resto del mondo sono facili e immediati, quali raccomandazioni dare per evitare che l'adolescente che hai in casa non sia vittima di adescamento? Con l'aiuto di un'esperta, la dottoressa Vilma Duretto, pedagogista e psicologa, specializzata in criminologia e sessuologia, abbiamo cercato l'origine del fenomeno, chiamato grooming, e individuato le armi a disposizione per difendere ed educare i ragazzi. Una sorta di breve vademecum: poche istruzioni per l'uso dedicate ai genitori 2.0.

 

Nuovi termini, vecchi rischi

Partiamo dalle definizioni. Grooming, in inglese, può ricordare il nostro “adulare”. Ed è infatti un'operazione di “corteggiamento” quella a cui gli adolescenti sono sottoposti da parte di sconosciuti. Si va dalla richiesta di amicizia su facebook per richiedere inizialmente solo foto, chiacchiere o scambio di consigli. Fino ad altre pretese, anche a sfondo sessuale, “perché l'adescatore non dà nulla per nulla” ma pretende sempre qualcosa in cambio in un crescendo di richieste. “A differenza del cyberbullismo – spiega la dottoressa Duretto - chi cerca il contatto con l'adolescente in questi casi non appartiene alla cerchia di conoscenze del ragazzo o della sua famiglia. È un estraneo che parte con l'intenzione di tentare prima un approccio poi di allentare man mano le inibizioni. Spesso conosce le debolezze della vittima: l'alletta,  dedicandogli attenzioni e complimenti, oppure offrendogli quello che più le piace o di cui ha bisogno in quel momento”. A ben vedere, non ci sono molte differenze con la cosiddetta vita off line in cui l'adescatore cerca di conquistare il ragazzo con regali o promesse. Nelle chat avviene lo stesso, con l'iniziale parvenza che tutto sia più facile e privo di complicazioni.

 

Consigli di base

Fin dai primi accessi ai social network, il principio cardine deve essere quello di insegnare a gestire con buon senso la privacy, pubblicando ad esempio il minor numero possibile di informazioni personali, come evitare di scrivere la mail, il numero di telefono di casa o il cellulare. “Ogni dato in più può essere usato da malintenzionati in giro nella rete – aggiunge la dottoressa Duretto -. È importante che nella lista dei contatti ci siano solo persone che si conoscono nella vita reale, per tutelare la propria reputazione ed evitare che i ragazzi vengano coinvolti in frodi. Attenzione, poi, - continua la specialista - alle foto che vengono postate. Bisogna educarli a stare attenti a ciò che rendono pubblico. Abituarli a farsi delle semplici domande prima di condividere qualsiasi cosa: “danneggia me o qualcun altro?”, “potrei pentirmi?”. I genitori non devono poi avere timore di vigilare sia sui contenuti dei messaggi sia sulle foto e i video. Non si tratta infatti di un'invasione della privacy di un adulto ma di proteggere il figlio adolescente che si  affaccia alla società”.

 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Facebook: sempre più bimbi in rete
Facebook: sempre più bimbi in rete

Uno su tre, dai 9 ai 12 anni, ha un profilo sul social network. Ma molti..

Sesso virtuale, contagi reali
Sesso virtuale, contagi reali

Gli adolescenti che usano Internet per intrecciare relazioni hard tendono..

Privacy: attenzione ai dati che mettete in rete
Privacy: attenzione ai dati che mettete in rete

La divulgazione inconsapevole dei propri dati personali può causare..

Perché è più facile innamorarsi in chat
Perché è più facile innamorarsi in chat

Da un'indagine promessa da Parship, sito di incontri on line, è emerso..

Il bacio virtuale viaggia sul web
Il bacio virtuale viaggia sul web

I giapponesi hanno inventato il “Kiss Transmission Device”, un..

Sarà maschio o femmina?
Strumenti - Sarà maschio o femmina?

Secondo l’antico calendario lunare cinese si può stabilire con un..

Sei una mamma-dipendente?
Test - Sei una mamma-dipendente?

Il legame con tua madre condiziona ancora la tua esistenza e le tue..