I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

I consigli di tata Lucia per tutti i neo-genitori

Tata Lucia spiega come affrontare alcune delle tappe fondamentali della vita di un bambino, viste proprio dagli occhi del piccolo

No pagePagina successiva
I consigli di tata Lucia per tutti i neo-genitori

Lucia Rizzi, più nota al pubblico come Tata Lucia, ogni martedì, all’interno di "mattino 5" ci regala i suoi segreti per imparare a crescere al meglio i nostri figli. È anche autrice di molti libri sul tema: i tre della serie “Fate i bravi”, poi ancora "Fate i compiti" e l’ultimo "Spegnete la TV". Per "piùSanipiùBelli" ecco le risposte ai quesiti più frequenti delle neo-mamme e dei neo-papà.

 

"A mio parere, una delle più importanti considerazioni che una nea-mamma deve fare è questa: è nata una persona, una persona che è libera di essere e di diventare quello che vuole, è un essere a cui io e suo padre abbiamo dato vita, ma è un'altra persona. Quindi il compito di mamma e papà non è quello di ‘uniformare’ il figlio alle loro idee e ai loro progetti, ma è quello di ‘scoprir’ chi è, di aiutarlo ad essere e a dare il meglio di sè, in poche parole, di aiutarlo ad essere felice. Paroloni, direte voi! No, è più semplice di quello che sembra. Il cucciolo d'uomo deve essere (ed ha diritto a) essere aiutato a sopravvivere e a vivere  al meglio la sua vita: ha bisogno, insomma, di essere accudito e di avere accanto qualcuno che lo ami e gli insegni come si fa a vivere."

 

Niente più ciuccio!

Ecco qui la gioia e lo stupore dei genitori nel vederlo succhiare, ed ecco che gli mettono in bocca il ciuccio proprio per soddisfare ampiamente questa sua esigenza che, a poco a poco, diminuirà per lasciare spazio ad altre esperienze più divertenti e interessanti relative alla sua personale scoperta del mondo. Dopo l'anno, quindi, ecco che il ciuccio lo si usa solo per dormire e poi lo si dimentica perchè la storia che papà legge è molto più interessante e io devo girare le pagine.”

 

 

Sto bene nel mio lettino!

Io sto benissimo da solo nel mio lettino e se ho un po' di mal di pancia sento le carezze della mamma sulla schiena, mi affaccio alla spalla del papà per un ruttino, ma poi torno sereno a dormire. La tranquillità che mamma e papà mi trasmettono mi fa sentire capace di aspettare quei dieci minuti che ci mette la bolla d'aria a passare. Io divento più consapevole e sicuro di me stesso. Faccio da solo.

 

Che bella la scuola!

E a tre anni: a scuola! È un posto molto interessante, ci sono tanti altri bambini come me e, soprattutto, ci sono tanti giochi interessanti da fare da soli e insieme. Tanto io lo so già che mamma e papà vanno e vengono, e qui imparo poi persino a fare il girotondo e a dare la mano al mio compagno quando siamo in fila per due, proprio come la mamma esige quando andiamo al supermercato. E come è bello vedere che anche mamma e papà si danno la mano.

PARLIAMO DI: tata, educazione bimbi

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Cosa fare quando la vostra tata va via?
Cosa fare quando la vostra tata va via?

A risentirne soprattutto i bambini che interrogandosi sulle cause pensano..

Baby sitter: come scoprire se ti puoi fidare
Baby sitter: come scoprire se ti puoi fidare

Ecco qualche consiglio per scegliere la tata giusta per il tuo piccolo

Pacchetti benessere per mamme in dolce attesa o con bebè al seguito
Pacchetti benessere per mamme in dolce attesa o con bebè al seguito

Massaggi, bendage, docce termali: percorsi studiati per alleviare le..