I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Bambini con linfonodi ingrossati: sintomi, cause e cure

Febbre persistente, aspetto settico e cattive condizioni generali di salute possono celare una linfoadenopatia, l’alterazioni delle ghiandole linfatiche del bambino che tanto allarma le mamme. Ecco le cure indicate dalla specialista.

Bambini con linfonodi ingrossati: sintomi, cause e cure

Con la consulenza della professoressa Susanna Esposito, direttore Unità di Pediatria ad Alta Intensità di Cura, Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Università degli Studi di Milano, presidente SITIP e presidente WAidid, Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici.

 

Sono ghiandole linfatiche che si presentano come rigonfiamenti sottocute a livello di testa, ascelle, inguine e collo, con una grandezza che va da uno a 25 mm di diametro. Presenti fisiologicamente nel nostro organismo, i linfonodi hanno la funzione di proteggerci dall’attacco di eventuali germi. Nel bambino, il tessuto linfatico ha una mappatura più significativa rispetto all’adulto, e dalla nascita raggiunge il suo picco massimo attorno agli 8-11 anni per poi degradare dalla pubertà in poi.

“Le linfoadenodopatie, cioè le alterazioni dei linfonodi per dimensione, numero e consistenza”, spiega la professoressa Susanna Esposito, pediatra e presidente SITIP (Società Italiana di Infettivologia Pediatrica), “nella maggior parte dei casi hanno origine infettiva e si risolvono spontaneamente in quattro-sei settimane. La causa può essere batterica quando per esempio è generata da Staphylococcus aureus, Streptococcus pyogenes o malattie da graffio di gatti o cani, oppure virale, quando provocata da virus di Epstein Barr, citomegalovirus o herpes simplex”.

 

La diagnosi

Sono tre i fattori principali che devono essere presi in considerazione per un’anamnesi efficace.

  • La dimensione. “In età pediatrica”, continua la specialista, “un linfonodo è considerato anormale se supera un centimetro di diametro nella zona cervicale o ascellare e 1,5 centimetri all’inguine. I linfonodi cervicali superiori a tre centimetri andrebbero sempre considerati come maligni”.
  • L’età del bambino. Le infezioni batteriche e da micobatteri sono più frequenti nei piccoli dagli uno ai quattro anni.
  • Segni e sintomi di accompagnamento. Febbre, rinite, tosse, sfoghi cutanei (rash) o congiuntivite con molta probabilità hanno un’origine virale, mentre i graffi di animali domestici possono fare pensare a un’infezione stafilococca o a bartonellosi, causata da batteri di origine Bartonella.
  • Altri elementi da tenere in considerazione quando si sospetta una linfoadenodopatia sono infezioni recenti alle vie aeree, punture di insetto, contatto con animali, viaggi in zone a rischio, contatto tubercolare, dolore all’orecchio o ingestione di alimenti contaminati, come carne cruda, latte o formaggio non pastorizzato.

 

Sintomi e cure

I segnali che indicano un’infezione batterica severa sono febbre persistente, aspetto settico e cattive condizioni generali.

  • Quando si tratta di linfoadenopatia acuta, la letteratura scientifica è concorde nel consigliare un atteggiamento di vigile attesa, in quanto, nella maggior parte dei casi, si tratta di infezioni virali alle alte vie respiratorie.
  • In presenza di faringotonsillite acuta, invece, si può eseguire un tampone faringeo per la ricerca di Streptococcus pyogenes.
  • “Per linfoadenopatie acute correlate a infezioni verosimilmente batteriche”, conclude la professoressa Esposito, “è possibile eseguire un ciclo di terapia antibiotica per 10-14 giorni. Se questa non dovesse essere efficace, gli esperti raccomandano specifici esami ematologici ed ecografici”.
di Simona Lovati

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Si torna a parlare di rinite allergica stagionale
Si torna a parlare di rinite allergica stagionale

Con il primo polline nell’aria si ripresentano i disturbi per oltre..

Cervicale: le cure dolci e i rimedi naturali
Cervicale: le cure dolci e i rimedi naturali

Traumi, postura scorretta e contratture: la cervicalgia comincia da lì...

Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

Quando il dolore
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Quanto conta la prima impressione per te?
Test - Quanto conta la prima impressione per te?

Al momento fatidico dell’incontro, sei preoccupata per il tuo (e il..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..