I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Bambini: come vincere la paura del buio

Dalla specialista, le strategie da adottare con i nostri piccoli per aiutarli a superare i disagi e le fobie legate alla notte e all'oscurità.

No pagePagina successiva
Bambini: come vincere la paura del buio

Con la collaborazione della dott.ssa Daniela Santangelo, Psicologa e Psicoterapeuta presso l’Associazione Psy Onlus e presso l’Associazione Scuola Viva Onlus Centro di Riabilitazione Neuromotoria in Roma.

 

Tuoni, mostri, dottori armati di siringhe, buio: sono queste le principali paure dei bambini. Averne timore fa parte della loro crescita, è un un sistema di difesa naturale ed istintivo (non un capriccio), e nessuno ne è immune.

Generalmente le fobie del bimbo iniziano a prendere il sopravvento intorno ai due anni, in concomitanza con i primi racconti, i primi cartoni animati, le prime storie leggendarie: ne sono un esempio l’uomo nero delle nostre nonne, la matrigna di Biancaneve o il lupo cattivo di Cappuccetto Rosso.

Viste con gli occhi di bambino, le paure non solo sono collegate strettamente alla scoperta graduale della realtà, davanti alla quale egli stesso si sente spesso indifeso, ma hanno radici psichiche profonde che si agganciano a ricordi dolorosi capaci di far scattare nelle piccole menti timori fantastici.

 

La paura del buio: come gestirla

La fobia del buio viene classificata dagli specialisti come paura classica e transitoria, ovvero facente parte della normale fase di sviluppo infantile. Basta solo che guardi un cartone animato inadatto alla sua sensibilità - come le tante storia egiziana in cui mummie erranti si aggirano tra le piramidi – per instaurare nella sua mente un terribile spettro notturno!

Ma i fantasmi del buio e i brutti sogni possono segnare anche l’atteggiamento diurno dell’infante, dato che rimangono ben fissi nella sua mente. 

Va detto subito: è facilmente gestibile, o meglio arginabile, in presenza di una figura di riferimento (il genitore, il nonno etc.). “Esiste una vasta gamma di rituali classici che il genitore può sfruttare per aiutare il bimbo in questa situazione spiacevole – avverte la dott.ssa Daniela Santangelo, Psicologa e Psicoterapeuta -. Ad esempio, poco prima di coricarlo, bisognerebbe intrattenerlo con una storia ”positiva”, priva di combattimenti all’ultimo sangue, senza mostri, streghe cattive e lupi mannari. Oltre a lasciare una lucina accesa nella sua cameretta e la porta della stanza aperta, è buona regola farlo riposare in compagnia del peluche preferito. Ma allo stesso tempo è utile anche far in modo che prenda confidenza con il buio: “L’oscurità si può rendere allegra con la musica o con il gioco delle ombre cinesi”, continua la specialista. Se queste strategie non dovessero esser sufficienti a tranquillizzarlo, durante la giornata se ne possono mettere in atto delle altre: 

  • fargli disegnare eroi buoni e senza macchia;
  • intrattenersi con il piccolo e farsi spiegare (o disegnare) il tipo di emozione o di figura fantastica che lo rende irritabile.

Ma il consiglio dell'esperta è di prestare la massima attenzione affinché non si forzi troppo la mano. Infatti, a volte è difficile per un bambino esprimere subito ciò che ha dentro, ma non preoccupatevi: è solo questione di tempo. Prima o poi, se ha fiducia del suo interlocutore, aprirsi gli sarà facile e potrà esorcizzare la paura per il personaggio che vive nel suo immaginario.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
I figli fanno la felicità, ma solo quando i genitori superano i 30 anni
I figli fanno la felicità, ma solo quando i genitori superano i 30 anni

Finché sono piccoli, prevalgono le preoccupazioni. Mamma e papà stanno..

Se la cameretta è popolata da mostri
Se la cameretta è popolata da mostri

Sonni agitati, incubi, risvegli angosciosi: come aiutare il tuo bambino a..

La paura di essere amati
La paura di essere amati
Video - La paura di essere amati

Rosanna intervista il dottor Marco Lombardozzi

I capricci che aiutano a crescere
I capricci che aiutano a crescere

Il pianto di frustrazione è spesso legato alla conquista dell’autonomia

Mamma e papà non stanno più insieme
Mamma e papà non stanno più insieme

Come dire ai figli che i genitori hanno deciso di separarsi

Sei una mamma-dipendente?
Test - Sei una mamma-dipendente?

Il legame con tua madre condiziona ancora la tua esistenza e le tue..

Eterna ragazzina o adulta responsabile?
Test - Eterna ragazzina o adulta responsabile?

Sei affetta dalla sindrome di Peter Pan e ti rifiuti di crescere? Oppure..

Quanto l’estate accende la tua fantasia erotica?
Test - Quanto l’estate accende la tua fantasia erotica?

Nella stagione estiva le occasioni per gli incontri romantici aumentano,..

Sei vittima dell'ansia da prestazione?
Test - Sei vittima dell'ansia da prestazione?

Sempre le migliori in ufficio, in famiglia e sotto le lenzuola. Questa..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..