I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Bambini: come gestire una generazione di disobbedienti

Capricci e ribellioni sono all’ordine del giorno, ma l’iperattività è un’altra cosa. Le regole base dell'educazione, anche in spiaggia.

Pagina precedenteNo Pag. successiva
Bambini: come gestire una generazione di disobbedienti

…anche in spiaggia!

È facile dire: “In spiaggia non si urla, né si grida”, ma si sa, al mare i bambini sono tutti più capricciosi e disobbedienti. Come frenare la loro esuberanza? Bastano tre mosse:

La prima? Una raccomandazione: se il comando al bambino è di non andare in acqua, dobbiamo ottenere che obbedisca per il semplice motivo che l’ordine parte dal genitore.  Se il piccolo trasgredisce la regola, lo si prende e lo si porta a casa. Risultato? Il giorno dopo non disubbidirà più per il timore di essere punito. 

La seconda? Un consiglio: le regole devono essere poche e chiare. Quante volte mamma e papà chiedono di non toccare la sabbia, di non muoversi dall’ombrellone oppure di non entrare in acqua? Sbagliato anche questo. Se le direttive sono troppe, alla fine si trasgredisce tutto senza distinguere ciò che è positivo e utile da quello che non lo è.

Terza: un suggerimento. Il genitore deve pensare a sé come un leader d’azienda. I leader urlano? No, ma riescono con lo sguardo a suggerire le loro intenzioni. Se non si è autorevoli, cioè se non si spiega ai figli che ci sono delle regole e queste non vanno trasgredite, si finisce per urlare in continuazione e questo è fortemente negativo nel rapporto genitore-bambino.

Seguire queste tre indicazioni favorirà un dialogo corretto con i piccoli così da non rovinare i momenti di relax durante le vacanze.

 

Il bimbo iperattivo

Niente di più sbagliato che pensare subito a una patologia. L’iperattività, infatti, è una malattia molto rara. Semmai, è nella natura delle cose trovare bambini che, per caratteristiche individuali, sono più o meno tranquilli o agitati. “Il bambino iperattivo è un bambino malato - evidenzia la dottoressa Roccia -, ma per fortuna sono eventualità rarissime, nelle quali i bimbi non riescono a stare fermi nemmeno con i genitori più disponibili e autorevoli”. Nel caso di bambini ingestibili (atteggiamenti di ribellione nei confronti del genitore, con una chiara avversione alle regole, tanto da superare il limite del buon senso), può essere invece utile e consigliato rivolgersi a uno specialista il prima possibile. 

di Aurora Sansotari

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
I figli fanno la felicità, ma solo quando i genitori superano i 30 anni
I figli fanno la felicità, ma solo quando i genitori superano i 30 anni

Finché sono piccoli, prevalgono le preoccupazioni. Mamma e papà stanno..

Metti la suocera tra moglie e marito… e la coppia scoppia
Metti la suocera tra moglie e marito… e la coppia scoppia

Il rapporto tra nuora e suocera può essere di “pacifica..

Quando la mamma ha un nuovo fidanzato
Quando la mamma ha un nuovo fidanzato

Presentare ai figli il nuovo compagno è una situazione delicata da..

Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?
Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?

Le buone maniere vanno insegnate subito, a partire dai tre anni. Quali..

La voglia di diventare genitori? È manifestata soprattutto dall’uomo
La voglia di diventare genitori? È manifestata soprattutto dall’uomo

Le donne oggi sarebbero meno interessate al matrimonio e a fare le mamme...

Sei una mamma-dipendente?
Test - Sei una mamma-dipendente?

Il legame con tua madre condiziona ancora la tua esistenza e le tue..

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..