I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Mamma ho mal di testa! Che fare se non passa

Le cefalee in età pediatrica colpiscono il 30% dei bambini almeno una volta a settimana e il 6% più volte o addirittura tutti i giorni. Ma non sono tutte uguali. L’aiuto in più di sonno, dieta e sport, e i falsi miti sulle cure…

No pagePagina successiva
Mamma ho mal di testa! Che fare se non passa

Con la collaborazione del dottor Piero Pavone, Unità Operativa di Pediatria ed Emergenza Pediatrica, AUO Policlinico-Vittorio Emanuele, Università degli Studi di Catania.

 

Acuta, persistente o localizzata. Sono tante le forme con cui si può manifestare il mal di testa agli adulti così come ai bambini. Soprattutto in età pediatrica, occorre ascoltare cosa lamentano i piccoli per capire di quale tipo di mal di testa soffrono e ricercarne le cause insieme al pediatra.

I mal di testa, o cefalee, non sono infatti tutti uguali. “È importante riconoscere i differenti tipi di mal di testa – sostiene il dottor Piero Pavone dell’Unità Operativa di Pediatria ed Emergenza Pediatrica presso il Policlinico Vittorio Emanuele di Catania – per indagare con tempestività sulle possibili cause del malessere e intervenire con prognosi e terapie adeguate. Esistono, infatti, diversi tipi di mal di testa con evoluzione e implicazioni terapeutiche completamente diverse”.

 

Primarie e secondarie

La principale distinzione si basa fra cefalee primarie e secondarie. Le prime sono le più comuni, non hanno una causa precisa, e si manifestano in vari modi: emicrania, con e senza aura; cefalea tensiva; cefalea a grappolo (più rara in età pediatrica).

L’emicrania, la più comune, è accompagnata da altri sintomi come il fastidio della luce (fotofobia), degli odori (osmofobia) o i rumori (fonofobia) e poi vomito e dolori addominali. Quella con aurea, meno diffusa, viene anticipata da disturbi della vista, formicolii e riduzione della sensibilità di un arto o di metà del corpo e disturbi del linguaggio.

La cefalea tensiva si manifesta soprattutto nell’adolescente: sembra una morsa con un’intensità medio-lieve.

Infine la cefalea a grappolo piuttosto rara. Quest’ultima colpisce l’area orbitaria, è intensa e può durare anche mezz’ora.

Le secondarie, meno diffuse, hanno una causa precisa come intossicazione da farmaci, tumore cerebrale (rarissimo in età scolare) e traumi. “In questi casi il bambino non sa localizzare bene il dolore, il dolore è acuto e inoltre potrebbe avere dei risvegli notturni dovuti al mal di testa”, afferma il pediatra.

 

Diagnosi

Come primo passo il pediatra chiederà un consulto neurologico. “Grazie all’esame obiettivo dello specialista – osserva Piero Pavone – abbiamo un quadro clinico già chiaro. Associato a questo possiamo eventualmente affiancare esami diagnostici di approfondimento come la risonanza magnetica, la TAC, i prelievi del sangue, la visita dentistica, oftalmologica e ortopedica perché i difetti di postura possono avere una componente importante nelle cause”.

Non esistono dati epidemiologici nazionali che registrino la diffusione dei diversi mal di testa nell’età pediatrica. Tuttavia si sa che le cefalee a questa età colpiscono il 30% dei bambini almeno una volta a settimana e il 6% più volte o addirittura tutti i giorni. “Inoltre – continua Pavone - presso il pronto soccorso pediatrico di Catania due terzi degli accessi, quindi subito dopo i traumi, hanno come ragione il mal di testa”.

 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Quando il dolore
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

La dieta ideale per conciliare il sonno? Ognuno ha la propria
La dieta ideale per conciliare il sonno? Ognuno ha la propria

Gli effetti degli alimenti variano da persona a persona, anche in base..

Alzheimer: quali sono le cause e i farmaci per contrastarla
Alzheimer: quali sono le cause e i farmaci per contrastarla

Colpisce la memoria e le capacità di ragionare, pensare e parlare. Non..

L’armadietto dei farmaci? Mai in bagno
L’armadietto dei farmaci? Mai in bagno

Evitate di accumulare medicinali con gli stessi principi attivi e..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass Index) puoi..

Scopri come raggiungere il tuo peso forma
Strumenti - Scopri come raggiungere il tuo peso forma

Vuoi sapere il tuo peso forma e quanti chili devi perdere per ottenerlo?..

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Di che insonnia soffri?
Test - Di che insonnia soffri?

L’insonnia è un disturbo assai diffuso: riguarda 12 milioni di..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..