I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Mamma, ho il mal di denti!

Le buone pratiche e i passi falsi da evitare per insegnare ai più piccoli l’igiene orale

Mamma, ho il mal di denti!

Con la consulenza della dott.ssa EMANUELA LALLE, dottore in Odontoiatria e protesi dentaria, specialista in Ortognatodonzia.

C’è chi appena vede un camice bianco comincia a piangere. Chi invece è felice di sedersi in poltrona, perché spera dopo in una ricompensa golosa. I bambini hanno un difficile rapporto con i dentisti. Trasfor­mare la seduta dal dentista in un’esperienza ludica è quello che vuole fare l’App gratuita “Super Poteri”, lanciata dalla Clinica Odontoiatrica del Policlinico Umberto I di Roma. Il sistema permette al bambino di vincere la paura e vivere la visita come un’esperienza divertente, grazie a video animati, speciali cover che coprono i trapani con le immagini dei personaggi preferiti, con le quali i piccoli potranno giocare dopo i trattamenti. Insegnare loro fin da piccolissimi a prendersi cura della propria bocca, però, è fondamentale. I primi passi cominciano a casa, dal primo spazzolino fino alle abitudini a tavola.

 

Il primo spazzolino

Coloratissimi, di piccole dimensioni e con i personaggi dei cartoni animati: da tempo lo scaffale degli spazzolini offre una vasta scelta per le esigenze dei piccoli. Ma quando iniziare a lavarsi i denti quotidianamente? “Appena erompono i denti in bocca è opportuno far abituare gradualmente il bambino alle pratiche di igiene orale. All’inizio deve apparire come un gioco, con il quale si imitano i genitori. Il bambino fino all’età di tre anni deve essere seguito in queste pratiche e non può eseguirle da solo. La quantità di dentifricio deve essere minima, perché i bambini tendono a ingerirlo e per questo motivo il fluoro contenuto deve essere in minima concentrazione”.

Per quanto riguarda l’uso del filo interdentale, la pratica è rimandata a quando i ragazzi saranno più grandi”.

 

Attenzione anche in fasce

Solo perché non addentano torte e biscotti non significa che i lattanti siano immuni dalle insidie dello zucchero sui loro dentini. Dare da bere ai bambini sotto l’anno l’acqua glucosata o la camomilla con aggiunta di dolcificante è un’abitudine frequente. Ma in questi casi occorre avere delle accortezze, sebbene i denti non ci siano o abbiano fatto da poco la loro comparsa. “È opportuno pulire con delle garzine imbevute di soluzione fisiologica le arcate dentali anche se edentule, ovvero senza denti, proprio per abituare fin da piccolo il bambino ad avvertire l'esigenza dell'igiene – consiglia la dottoressa Lalle.

È fortemente sconsigliata l’aggiunta di zucchero o miele nei liquidi, proprio perché queste sostanze favoriscono l’insorgenza della carie”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
10 buone cose da fare per i tuoi denti
10 buone cose da fare per i tuoi denti

Prevenzione, controlli, pulizia, ma anche le nuove cure e i trattamenti..

Denti: quando e perché è importante mettere l’apparecchio
Denti: quando e perché è importante mettere l’apparecchio

La malocclusione dentale, se non corretta, può provocare alterazioni del..

L’importanza della prevenzione dentale
L’importanza della prevenzione dentale

Poche e semplici regole di igiene possono ridurre l’incidenza della..

Sbiancanti: meglio dal dentista
Sbiancanti: meglio dal dentista

I kit fai-da-te durano al massimo un anno. Prima di utilizzarli, però,..

Gli italiani e l’igiene orale: un rapporto davvero infelice
Gli italiani e l’igiene orale: un rapporto davvero infelice

Trascurano la pulizia dei denti, non conoscono la prevenzione e dal..

Sei una mamma-dipendente?
Test - Sei una mamma-dipendente?

Il legame con tua madre condiziona ancora la tua esistenza e le tue..