I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Inquinamento: metti in casa le piante anti-smog

Grazie alla loro azione depurativa, aiutano a rendere più pulita l’aria degli ambienti di casa e dell’ufficio. Ma i veri alleati sono i microrganismi del terreno. Scopri quali scegliere per proteggere la salute dagli effetti dannosi delle polveri sot

Inquinamento: metti in casa le piante anti-smog

Con la consulenza del prof. Renato Bruni, botanico e professore in Botanica e Biologia farmaceutica all’Università di Parma.

 

Non solo blocco del traffico, targhe alterne e mascherine anti smog. Contribuiscono a proteggere la salute dagli effetti dannosi di polveri sottili e di altri agenti inquinanti anche le piante. Queste non solo sprigionano ossigeno, ma hanno la capacità di assorbire numerose sostanze dagli ambienti in cui quotidianamente passiamo la maggior parte del nostro tempo. Da quelli di casa all’ufficio. Il merito è della loro straordinaria capacità di depurare l’aria.

“Le piante da interni - spiega il prof. Renato Bruni, botanico, professore in Botanica e Biologia farmaceutica all’Università di Parma e autore del volume “Erba volant. Imparare l’innovazione dalle piante” (Codice Editore) - sono efficaci nel ridurre la presenza di inquinanti nell'aria domestica. Esistono diversi studi che hanno calcolato quante ne servirebbero per eliminare i cosiddetti VOC, i composti organici volatili rilasciati da colle, vernici, mobili e altri oggetti. Si tratta di sostanze nocive o irritanti come toluene, benzene, formaldeide o diclorometano, che contribuiscono a causare la cosiddetta ‘sick building syndrome’. Si stima che 5-10 piante in una stanza possano mantenere l'aria priva di tali composti”. Se usciamo di casa però la situazione si fa più complicata: “sicuramente le piante urbane possono intrappolare una minima parte delle polveri sottili sulla superficie delle loro foglie e assorbire minime quantità di composti organici tossici, ma è altrettanto nota la capacità di emettere a loro volta sostanze che facilitano l'aumento dello smog. Ad esempio, stimolano la formazione di ozono in estate a causa del maggiore calore urbano dovuto alle costruzioni. In città le piante aiutano quando sono molto numerose e concentrate, ovvero in boschi o grandi parchi. Solo così contribuiscono ad abbassare le temperature e ci si può giovare del contributo del suolo, che è fondamentale”. Si tratta di un aiuto quantificabile: si stima che solo negli Stati Uniti la vegetazione boschiva attuale permetta di prevenire oltre 670 mila casi di complicazioni respiratorie e quasi mille decessi ogni anno, con un risparmio per la collettività di diversi miliardi di dollari. Se ci fossero più boschi l'effetto sarebbe maggiore, e invece in città le piante sono di solito soffocate alla base da cemento e marciapiedi, mentre boschi e foreste sono sempre più minacciati.

 

Rendono l’aria più pulita grazie ai batteri nel terreno

“In parte - spiega il professor Bruni - agiscono grazie allo strato ceroso che ricopre le loro foglie: i VOC sono facilmente assorbiti dalle sostanze grasse. Un'altra piccola parte viene assorbita dalle foglie e inviata verso le radici, e qui bisogna introdurre una novità e sfatare un piccolo mito: la quantità di inquinanti che le piante assorbono da sole è davvero minima e insufficiente a depurare l'aria. Al contrario, è molto maggiore quella che viene smaltita dai microrganismi che stanno nel terreno e che sono associati alle radici, i quali andrebbero considerati come i nostri veri alleati a riguardo”. Si tratta di saprofiti, che traggono energia demolendo sostanze organiche di ogni tipo, anche gassose: per loro i VOC sono di fatto un alimento e quindi li assorbono e li degradano, togliendoli dall'aria. “In un certo senso sono questi funghi e batteri che ci fanno il favore di depurare l'aria, ma è altrettanto vero che senza le piante non ci sarebbero neanche i microrganismi.”

 

Quali scegliere

Tra le piante ad essersi dimostrate più efficaci: 

  • le felci,
  • le piccole palme,
  • piante come Dracena e Ficus.

“Probabilmente anche grazie al fatto di crescere bene su terreni torbosi e soffici o comunque leggeri e quindi più permeabili ai gas di quelli compatti e argillosi. Alcune piante (Fatsia japonica, Nephrolepsis exaltata, Rhapis excelsa, Phoenix roebelenii ad esempio) riescono ad  assorbire diversi milligrammi di ammoniaca, xylene e formaldeide all'ora. Non è un caso poi che tra le più attive ci siano piante come Guzmania lingulata, che presenta molte radici aeree e quindi in grado di garantire una più ampia superficie di assorbimento ai batteri ad essa associati. Altre piante indicate sono le orchidee del genere Cymbidium e la Portulaca, ma si tratta di piante di piccole dimensioni e quindi ne occorrono molte per avere effetti tangibili”.

 

Come curarle

“Dal momento che l'azione dei microbi presenti nel terriccio è fondamentale per la ripulitura dell'aria, per le piante ornamentali da interni - suggerisce l’esperto- andrebbero sempre preferiti vasi più grandi e permeabili, quindi non di plastica. C'è chi sostiene che sospendere i vasi a mezz'aria anziché lasciarli in terra in un angolo sia vantaggioso: si è dimostrato che 6 tra dracene e spatifilli in vasi sospesi possano abbattere del 70 e del 30% rispettivamente VOC e polveri sottili in una sala di 50 metri quadrati. Sarebbe bene favorire un minimo di spostamento d'aria nelle stanze, in caso contrario le piante assorbono i VOC presenti vicino a loro ma non intervengono su quelli lontani”.

di Angela Altomare

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Scegli le piante giuste per la tua casa
Scegli le piante giuste per la tua casa

Assorbono le tossine e in più regalano energia e perfino buonumore

I batteri si annidano nelle tastiere
I batteri si annidano nelle tastiere

Oltre al capo e ai colleghi, in ufficio state attente anche ai germi

Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

Piante medicinali: non tutto ciò che è naturale è sempre salutare
Piante medicinali: non tutto ciò che è naturale è sempre salutare

Si tratta di farmaci vegetali e come tali è bene conoscere i possibili..

Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture
Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture

L’Agenzia europea dei medicinali ha deciso una revisione dei farmaci..

Il timer da ufficio
Strumenti - Il timer da ufficio

Da troppe ore sei curva sulla scrivania, ti ci vuole una pausa..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..