I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

In cartella, non solo tanta voglia di studiare è importante anche avere una buona visione

In cartella, non solo tanta voglia di studiare è importante anche avere una buona visione

La scuola è ripresa da poche settimane e CDV, la Commissione Difesa della Vista, ricorda come sia importante, oltre alla voglia di studiare, anche una buona visione. Vederci bene è essenziale per l’apprendimento, eppure il 70% dei genitori ritiene che una visita oculistica ‘non sia strettamente necessaria’. Infatti, in un'esperienza diretta promossa da CDV nell’autunno 2012 è emerso che il 60% dei bambini non ha mai effettuato una visita oculistica e ben il 26% di quelli controllati dagli esperti CDV presenta una problematica della vista. Tra chi si è sottoposto alle visite è risultato che: il 33% è ipermetrope e il 16% astigmatico; il 4% ha riportato exforia, il 10% i miopi e il 6% le sospette ambliopie. Nel restante 31% dei casi sono stati segnalati sospetti mal di testa oftalmici, lievi astigmatismi o ipermetropie, lievi strabismi. 

Insomma la prima visita dell'oculista avviene molto tardi, a volte troppo. Invece un controllo della vista sarebbe fondamentale, perché spesso a una visione scorretta corrisponde anche un apprendimento scorretto. Il non vedere correttamente, sia che si tratti di miopia (vedere male da lontano), sia di astigmatismo (visione sfocata o sdoppiata a tutte le distanze), sia di ipermetropia (visione da vicino), non solo rallenta oggettivamente l’apprendimento, perché il bambino ha difficoltà a vedere, ma può anche provocare stress e angoscia e farlo così entrare in un circolo vizioso.  Insomma tra vedere bene e andare bene a scuola c'è un rapporto direttamente proporzionale. Visite regolari e tempestive consentono di evidenziare problemi comuni e diffusi, come la miopia. O portare alla luce altri disturbi: ipermetropia, astigmatismo, strabismo.

“Sarebbe una prassi obbligatoria, soprattutto per quei bambini che si accingono ad affrontare il loro primo ciclo scolastico”, ammonisce il Prof. Francesco Loperfido, consulente della Commissione Difesa Vista e responsabile del Servizio di Oftalmologia Generale presso l’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale San Raffaele di Milano. “L’inizio della scuola è un momento decisivo, bisogna partire con il piede giusto". 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Chirurgia refrattiva: come dire addio a miopia e astigmatismo
Chirurgia refrattiva: come dire addio a miopia e astigmatismo
Video - Chirurgia refrattiva: come dire addio a miopia e astigmatismo

Rosanna intervista il professor Andrea Cusumano

I controlli oculistici per il tuo bambino
I controlli oculistici per il tuo bambino

Per risolvere un difetto visivo può bastare una visita tempestiva

Bambini al sole: come proteggerli
Bambini al sole: come proteggerli

Alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti per preservare i bimbi da..

Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?
Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?

Le buone maniere vanno insegnate subito, a partire dai tre anni. Quali..