I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

HIV: Informazione e Prevenzione le strategie per i prossimi anni

HIV: Informazione e Prevenzione le strategie per i prossimi anni

A conclusione del convegno "HIV epidemia globale: i prossimi anni", promosso dall'Osservatorio Sanità e Salute, due i temi di maggior peso emersi: Informazione e Prevenzione, nell’ottica di favorire sempre più nei prossimi anni i progetti sulle malattie sessualmente trasmissibili; diffondere maggiormente tutte le informazioni riguardo la patologia; facilitare l'accesso ai farmaci equivalenti e al test; disegnare le strategie più appropriate da seguire. Sotto tali direttive, è stato preso in considerazione anche l'aspetto sociale della malattia, con un occhio di riguardo rivolto ai sieropositivi, e l’auspicio che non subiscano discriminazioni sul lavoro e che possano avvalersi delle assicurazioni sanitarie. Tante le personalità intervenute, Maria Grazia Pompa, direttore dell'Ufficio V Direzione Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, nonostante il conforto espresso per la stabilizzazione della malattia, segnala la presenza di “nuove infezioni fra coppie omosessuali e un evidente ritardo nella diagnosi", sollecitando di conseguenza l’importanza del pronto intervento alle cure per conseguire esiti positivi. Dello stesso avviso Massimo Andreoni, professore di malattie infettive a Tor Vergata, “Il 90 per cento delle persone trattate in modo tempestivo ha un virus controllato e oggi la letalità è inferiore al 2 per cento". Il presidente dell'Osservatorio Sanità e Salute, Cesare Cursi, ha proposto il test HIV alle coppie, “per prevenire oltre che curare il virus”. Fabrizio Oleari, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, ha ricordato come "oggi, grazie all'uso di farmaci, possiamo parlare di epidemia globale, e non di pandemia". Una menzione speciale da parte della prof.ssa Antonella Monforte, direttore del dipartimento Malattie infettive dell'ospedale San Paolo di Milano, al Win (Women Infectivology Network), il gruppo di lavoro promosso da Simit (Società Italiana di Malattie Infettive), costituito da una task force di 11 infettivologhe. Ha chiuso i lavori il dott. Stefano Vella, direttore del Dipartimento del Farmaco dell'Istituto Superiore di Sanità, che ha sostenuto l’importanza affinché " i farmaci arrivino nel cosiddetto sud del mondo, dove già sono state trattate circa 10 milioni di persone. L'obiettivo è di arrivare a 15 milioni, grazie ad una terapia che porta ad una aspettativa di vita quasi uguale alle persone non affette da virus, se trattate in tempo”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Lavoro: le donne attraenti sembra che incontrino più difficoltà nella ricerca
Lavoro: le donne attraenti sembra che incontrino più difficoltà nella ricerca

Per gli uomini in cerca di un impiego, la bellezza è un vantaggio, per..

L’importanza della prevenzione dentale
L’importanza della prevenzione dentale

Poche e semplici regole di igiene possono ridurre l’incidenza della..

Lavoro e famiglia: un compromesso è possibile?
Lavoro e famiglia: un compromesso è possibile?

Consigli utili per mamme molto indaffarate

Maggio dedicato alla prevenzione delle patologie dell’udito
Maggio dedicato alla prevenzione delle patologie dell’udito

Nei centri Amplifon si può prenotare una visita di controllo gratuito

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..