I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Gravidanze: meno baby mamme, più over 40

Diminuite del 17% le giovanissime in stato interessante, crescono del 12% le madri ultra 40enni. Il nuovo scenario che riguarda le gravidanze è stato tracciato dalla SIGO durante la presentazione del 90° congresso della Società scientifica.

Gravidanze: meno baby mamme, più over 40

Buone notizie riguardo il fenomeno delle baby mamme, diminuito in tre anni del 17%. Per comprendere l’importanza del dato, basti pensare che nel 2013, negli ospedali del nostro Paese hanno partorito 8.085 ragazze con meno di 19 anni.

 “I ginecologi italiani sono da anni impegnati in progetti dedicati alla sessualità e alla contraccezione consapevole, come Scegli Tu (www.sceglitu.it) – dichiara il prof. Paolo Scollo, Presidente Nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) -. Accogliamo con grande soddisfazione questo dato ma resta ancora molta strada da percorrere. In Italia, infatti, ci sono ancora forti differenze tra i vari territori. Solo in alcune zone l’uso dei contraccettivi raggiunge i livelli europei. E oltre il 60% delle giovanissime madri italiane viene da Regioni del Mezzogiorno”, segnala il presidente Sigo invitando le Istituzioni ad approvare al più presto una legge che renda obbligatoria l’educazione sessuale in tutte le scuole del nostro Paese.

 

Ma un altro fenomeno sta prendendo sempre più piede tra le donne italiane: l’aumento del 12% delle madri ultra 40enni, che da 34.770 nel 2010, adesso sono 39.835 rappresentando oltre l’8% di tutte le partorienti italiane. “Mettere al mondo un figlio in età avanzata, dal punto di vista medico e scientifico, non presenta particolari problemi sottolinea il prof. Mauro Busacca Vice Presidente SIGO -. È una tendenza ormai consolidata e noi ginecologi siamo in grado di gestire anche questo tipo di gravidanze”.

Il nuovo scenario in tema di gravidanze è stato tracciato dalla SIGO durante la presentazione del 90° congresso della Società scientifica dal titolo Nutrizione, stili di vita e salute della donna che si terrà a ottobre a Milano in occasione di EXPO 2015.

“L’età media delle madri si sta alzando ecco perché le donne devono adottare, fin da giovani, stili di vita sani che non compromettano la propria salute riproduttiva. Purtroppo alcuni comportamenti scorretti come fumo, sedentarietà o abuso di alcol sono sempre più diffusi. Seguire una dieta equilibrata è sempre più importante per prevenire molte malattie ginecologiche ed ostetriche. Per questo la nutrizione sarà il tema centrale non solo di EXPO 2015 ma anche del nostro congresso nazionale”, affermano i professori Scollo e Busacca.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento