I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Epatiti virali: ogni giorno in Italia muoiono circa 30 persone

Epatiti virali: ogni giorno in Italia muoiono circa 30 persone

Chi si ammala di epatite virale può convivere per decenni con una male silenzioso, che può evolvere e mettere in serio pericolo la sua vita. In Italia 2 milioni e mezzo di persone sono colpite da epatite B e C, infezioni virali che possono degenerare in cirrosi epatica e tumore del fegato e che causano ogni giorno negli ospedali del nostro Paese la morte di circa 30 persone .

In arrivo, ci sono nuovi e potentissimi farmaci in grado di aiutare i pazienti a guarire l'epatite cronica virale, aumentare l'aspettativa e la qualità di vita e ridurre notevolmente i costi per il Sistema Sanitario Nazionale nel lungo periodo, grazie alla diminuzione progressiva del numero di epatiti e cirrosi e tumori correlati. Ma l’accessibilità alle cure, soprattutto a livello regionale, resta ancora la principale criticità, nonostante il Servizio Sanitario Nazionale sia fondato sul principio di universalità.

È per questo che Alleanza Contro l’Epatite (ACE), nata dalla collaborazione tra la Fondazione Italiana per la Ricerca in Epatologia (FIRE Onlus) e l’Associazione pazienti affetti da epatite (EpaC Onlus), intende promuovere un dialogo tra tutti gli stakeholder per individuare percorsi e soluzioni praticabili a garantire ai pazienti l’accesso ai nuovi farmaci fino all’eradicazione totale dell’epatite C nel nostro Paese. A tal fine, ACE ha organizzato per oggi, martedì 24 giugno, a Roma, presso la Biblioteca del Senato, il convegno “Epatiti virali: un piano nazionale innovativo come punto di riferimento per l’Europa”. Un dibattito, moderato da Rosanna Lambertucci, che vede riunite le istituzioni, i medici specializzati in epatiti virali, pazienti e cittadini, per discutere insieme sullo stato di avanzamento del Piano Nazionale per la Lotta alle Epatiti Virali (PNEV).

Questi i 5 obiettivi strategici del PNEV:

  • accesso diffuso ed uniforme alle cure;
  • maggiore conoscenza del profilo epidemiologico nazionale delle infezioni croniche da virus B e C;
  • riduzione delle infezioni grazie a un programma di prevenzione, screening e vaccinazioni;
  • sensibilizzazione delle categorie a rischio e formazione degli operatori;
  • miglioramento della qualità di vita dei pazienti e delle loro famiglie.

“I nuovi farmaci rivoluzionano la cura di questa patologia, con tassi di guarigione definitiva del 90-100% che porteranno enormi risparmi per il SSN: per questo motivo finanziare un piano nazionale non deve essere visto come un costo, ma un investimento in salute per il nostro Paese”, dichiara Ivan Gardini, Presidente di EpaC Onlus.

 

Epatite C: una malattia che uccide indisturbata

L’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di persone infette dal virus dell'epatite C e detiene il triste primato di mortalità in Europa per tumore al fegato. I dati a disposizione segnalano una prevalenza superiore al 3% nei nati prima del 1950 e più bassa tra i giovani: ma forse non tutti sanno che pratiche come tatuaggi e piercing comportano un grosso rischio di contrarre la malattia. Sono dati che provengono da studi di 10 anni fa, realizzati solo in alcune Regioni italiane: una delle priorità del piano nazionale consiste proprio nell'aggiornare i dati.

Sono le epatiti virali croniche a rappresentare il vero problema per il Sistema Sanitario Nazionale e non quelle acute. L'epatite virale è un’epidemia subdola e asintomatica: quando si manifestano l’organo dà i primi sintomi ed è già troppo tardi, poiché la malattia si è già evoluta ad uno stadio troppo avanzato. Identificarla all'esordio è fondamentale per poter intervenire in maniera tempestiva: più si scopre tardi, più c'è il rischio di andare incontro a scompenso epatico e trapianti di fegato, con un conseguente dispendio di denaro pubblico e sofferenze inenarrabili per i pazienti.

 

Il contest video

La manifestazione sarà anche l'occasione per lanciare il primo video contest ACE sull'epatite virale per sensibilizzare il grande pubblico sul tema delle epatiti. L’iniziativa è aperta a videomaker professionisti e non, e a chiunque voglia parteciparvi. Il tema del concorso è “Epatite C: crederCi, guarire, rinascere”. I video devono rappresentare come l’epatite C sia una malattia altamente insidiosa e debilitante, ma per la quale in un futuro molto prossimo la speranza di guarire sarà una realtà, non più solo un sogno.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Trapianti in italia: migliora la qualità di vita dei pazienti
Trapianti in italia: migliora la qualità di vita dei pazienti

Quasi nove su dieci riprendono a lavorare e sono reinseriti nella vita..

Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico
Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico

La ricerca medica ha messo in campo trattamenti meno invasivi e terapie..

La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno
La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno

È fondamentale tenere sotto controllo il peso e assumere alimenti ad..

Farmaci in valigia
Farmaci in valigia

8 italiani su 10 non partono senza un kit di emergenza: antinfiammatori,..

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..