I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Epatite A: attenzione ai frutti di bosco congelati

In seguito al focolaio epidemico di Epatite A che ha colpito anche l' Italia, AMCLI, l’Associazione Microbiologi Clinici Italiani, segnala la disponibilità di test microbiologici efficaci per individuare la presenza di virus.

Epatite A: attenzione ai frutti di bosco congelati

Attivo dal 2013, il focolaio epidemico di Epatite A in Italia non sembra arrestarsi: il numero dei casi si avvicina a quota 2000. 

Piccoli focolai sono stati riscontrati anche in altri Paesi europei (Francia, Olanda, Svezia, Irlanda, Norvegia), e l’evento sembra essere legato al consumo di frutti di bosco congelati, prodotti in Polonia (ribes rossi) e in Bulgaria (more). Facendo riferimento alla recente raccomandazione del Ministero della Salute di mantenere alti livelli di sorveglianza, monitorando l’andamento della malattia, AMCLI, l’Associazione Microbiologi Clinici Italiani la cui rete nazionale composta dai 51 laboratori di microbiologia clinica è in prima linea nella diagnosi di tutte le patologie da infezione, segnala l'efficacia dei test molecolari grazie ai quali è possibile in poche ore ottenere la sequenza dell’RNA virale, conoscerne la provenienza e tracciare la mappa geografica della diffusione del virus.

“Oltre alla possibilità di ritrovare il genoma del virus in tempi rapidi, i laboratori di Microbiologia Clinica italiani sono in grado di ricercare la presenza delle IgM contro il virus, cosa che permette di accertare velocemente e a costi molto bassi, la presenza dell’infezione in fase acuta o convalescente. Nei nostri laboratori ricerchiamo anche la presenza delle IgG contro il virus, dato che permette di valutare il numero dei casi reali, in quanto infezioni lievi possono decorrere in modo asintomatico”, spiega Pierangelo Clerici, Presidente AMCLI.

Secondo il Ministero della Salute, oltre ai frutti di bosco surgelati, altri fattori di rischio che richiedono un monitoraggio costante sono: i frutti di mare crudi, l’acqua non potabile, le verdure crude, il contatto diretto con casi sintomatici, comportamenti sessuali a rischio.

“Il mondo dei virus dell’Epatite è estremamente ampio e nonostante siamo in grado, oggi, di identificare la presenza della maggior parte di essi, Virus dell’ Epatite A, B, C, D ed E, resta ancora circa un 15% circa dei casi di Epatite virale la cui etiologia ci sfugge. È importante, quindi, continuare anche  la ricerca nel settore affinché nessun caso resti senza una precisa causa”, commenta Cristina Giraldi, Segretario AMCLI.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Epatite, gli italiani la sottovalutano
Epatite, gli italiani la sottovalutano

Una malattia accompagnata ancora da molta disinformazione, luoghi comuni..

Scarsa l’adesione alla campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus
Scarsa l’adesione alla campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus

Ancora poche adolescenti si sottopongono al vaccino per prevenire la..

Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

Epatite C: in fase di studio un nuovo interferone
Epatite C: in fase di studio un nuovo interferone

La cura con interferone Lambda presenta effetti collaterali ridotti..

Sarà maschio o femmina?
Strumenti - Sarà maschio o femmina?

Secondo l’antico calendario lunare cinese si può stabilire con un..

Il tuo intestino è un po’ pigro?
Test - Il tuo intestino è un po’ pigro?

Non ne parli per imbarazzo, ma anche perché non sai da che parte..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..