I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Emanuela Folliero: “Il mal di schiena? Mi sono affidata a mani esperte”

La celebre conduttrice televisiva ha sofferto in passato di dolori alla schiena. E si è curata con l’osteopatia e la chiropratica

Emanuela Folliero: “Il mal di schiena? Mi sono affidata a mani esperte”

Bella, e in gamba, la conduttrice televisiva ha sofferto spesso di mal di schiena in passato In televisione oggi possiamo ammirare, oltre al suo sorriso, anche la sua forma smagliante: una forma che Emanuela Folliero si è conquistata anche grazie ai rimedi che adotta per i suoi frequenti mal di schiena: l’osteopatia e la chiropratica.

 

La prima volta che ti sei rivolta a un chiropratico?

“Mia madre mi ci portava quando avevo diciassette anni per problemi alla schiena. Da ragazza avevo una postura scorretta e parecchio seno, nonostante fossi molto magra. Insieme alla chiropratica, ho fatto ginnastica correttiva”.

 

Poi hai sempre risolto con osteopatia e chiropratica?

“Sì, in più di un’occasione. In seguito a colpi di frusta e ad altri episodi traumatici. Oggi continuo a fare terapie di mantenimento. Ci vado ogni volta che ne sento il bisogno”.

 

Come scegliere il chiropratico giusto?

“Bisogna diffidare da chi ti mette subito le mani addosso. Un professionista serio prima di cominciare guarda le lastre e tutti gli altri esami”.

 

Quali altri “episodi traumatici” hai avuto?

“Ho caricato un carrello che ho in garage di legna per il camino, saranno stati cento chili; l’ho tirato con un solo braccio e ho sentito come un elastico che si spezzava. Un’altra volta non ho acceso la luce nelle scale e le... ho fatte tutte rotolando! Lì per lì ho messo il ghiaccio e il dolore è passato. Due settimane dopo sono andato dall’osteopata per un dolore all’anca che non collegavo alla caduta”.

 

Beh, sfortunata ma anche un po’ maldestra...

“Ma no, è che non ci penso e faccio cose che vanno al di là delle mie possibilità. Ieri ho preso in braccio mio figlio Andrea: ha tre anni e mezzo e pesa 18 chili, io appena 51... ma cosa faccio? Non prendo più in braccio mio figlio?”.

 

Antinfiammatori, no?

“Non ti risolvono il problema. Invece con un po’ di pazienza ho ottenuto risultati. Se vai dal neurochirurgo finisce quasi sempre che ti opera. Meglio un osteopata-chiropratico bravo!”.

di Antonio Murzio

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Quando il collo... scricchiola
Quando il collo... scricchiola

L’artrosi cervicale colpisce oltre 10 milioni di italiani, ma oggi si..