I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Dolore: tutti ne abbiamo bisogno, ci dà equilibrio

Dal coach della nostra Dieta Social®, la pillola del giorno: c’è sempre un motivo per tutto, anche per le esperienze dolorose. Ciò che arreca sofferenza oggi, molto probabilmente domani sarà una salvezza.

Dolore: tutti ne abbiamo bisogno, ci dà equilibrio

A cura di Alessandro Cozzolino, Personal Life Coach, autore dell’eBook “Per essere felici Ci Vogliono le Palle!” – www.alcoach.it

 

L’uomo è uno scolaro e il dolore è il suo maestro” - Mahatma Gandhi

Nessun essere vivente su questo pianeta vuole soffrire. Nessuno. Vorremmo tutti essere felici sempre e comunque, il che è irrealistico, impossibile e irrealizzabile. Ma perché? La risposta è semplicissima: il dolore ci serve, ne abbiamo tutti bisogno.

Se non fossimo mai caduti dalla bicicletta sbucciandoci un gomito o un ginocchio, non avremmo mai imparato a tenere l’equilibrio una volta in sella. Se non avessimo mai sofferto, non avremmo imparato le lezioni che ciascuna esperienza drammatica porta con sé. Ma le abbiamo davvero imparate? La vita è una scuola: se non superi l’esame, ti rimanda la stessa identica lezione, finché non comprendi e fai tuo il messaggio che in essa si cela.

È del tutto inefficace e fuorviante rimandare, ignorare, delegare: a scuola devi andarci e devi essere tu ad andarci, non può farlo nessun altro al posto tuo. E nella vita funziona esattamente allo stesso modo, solo che non puoi barare, copiare o fingere che la nonna sia morta, come a scuola! Eh no! Alla vita non sfugge niente, è inutile provare a fare i furbi!

Ciò che ci arreca dolore oggi, molto probabilmente domani sarà la nostra salvezza. È una regola fondamentale, imprescindibile e inoppugnabile. Ma la cosa più bizzarra è che il più delle volte - al fine di evitare un’esperienza che pensiamo sarà dolorosa ma che in realtà sappiamo segnerà un cambiamento cruciale nella nostra vita - restiamo fermi e immobili, aumentando così il nostro grado di sofferenza interiore che non tarda a raggiungere livelli insopportabili. È buffo, no?

Per evitare qualcosa che riteniamo doloroso, finiamo col soffrire ancora di più! E la vita cosa fa? Ci rimanda quella stessa, identica esperienza, magari cambiando la dimensione spazio-temporale, i nomi dei protagonisti che ci sono accanto o le loro parole e i loro atteggiamenti, ma alla fine il contenuto non cambia: se non accettiamo di vivere alcune esperienze più o meno dolorose e di imparare la lezione, la vita ce le rimanda ancora, e ancora, e ancora. Sarà anche doloroso. Ma a mio avviso ne vale la pena.

 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore
Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore

Una campagna di sensibilizzazione nei riguardi di un problema che..

Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia
Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia

Secondo una ricerca dell’University College di Londra, sarebbe una..

Quando il dolore
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

Quei dolori che ti rovinano la vita
Quei dolori che ti rovinano la vita

Un nuovo apparecchio elettromedicale per la terapia antalgica

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..