I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Dolore reumatico: nessun sollievo nonostante le cure

Le terapie funzionano, la malattia reumatica è sotto controllo, ma il dolore non sempre si risolve. È quanto emerge da uno studio su 1157 malati reumatici italiani, realizzato con il supporto delle associazioni di pazienti.

Dolore reumatico: nessun sollievo nonostante le cure

Il dolore peggiora la qualità di vita dei pazienti reumatici nonostante l’efficacia delle cure e l’abnegazione dei medici.

È quanto emerge dallo studio epidemiologico ‘Progetto ReumaVeneto’, realizzato dall’A.I.S.F. (Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica), in collaborazione con A.Ma.R.V. (Associazione dei Malati Reumatici del Veneto) e ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici Onlus), e i cui risultati saranno oggetto di confronto tra specialisti italiani e internazionali durante il Congresso europeo di reumatologia EULAR, in programma a Roma dal 10 al 13 giugno.

 

Dall’indagine epidemiologica, che ha coinvolto 1157 pazienti, sono risultati soffrire maggiormente i malati di fibromialgia e osteoartrosi lombare, senza contare che uno su tre di tutti i pazienti deve far i conti con almeno due malattie reumatiche. A ciò si aggiunge una diagnosi tardiva, quasi due anni, e la necessità di aver assicurati almeno 30 minuti per la prima visita, mentre spesso il tempo a disposizione è minore. Un aiuto valido è rappresentato dall’assistenza di un’infermiera, che permette di aumentare del 17% le prestazioni. Infine va tenuto presente che il reumatologo si trova a dover gestire oltre 120 malattie diverse, un compito particolarmente complesso.

 

“Grazie all’assistenza sanitaria la malattia reumatica è sotto controllo, ma non lo è il dolore - commenta il dr. Gianniantonio Cassisi, Coordinatore del progetto e segretario del CROI  - Quando visitiamo i pazienti per la prima volta hanno un’intensità media di dolore intorno a 50 su una scala che arriva a 100.  Tuttavia l’intervento medico la riduce poco, di meno del 20%, per cui si resta sempre sopra a 40. Significa che noi medici curiamo bene i nostri malati ma loro continuano a provare dolore. È un aspetto da risolvere. I dati raccolti riguardano la Regione Veneto, ma rispecchiano la situazione nazionale e potrebbero contribuire a una corretta programmazione dei servizi, nonché a una più efficace riorganizzazione delle reti reumatologiche italiane”.

 

In occasione del congresso, verrà presentata la mostra fotografica itinerante ‘Malattie senza dignità’, promossa dal Collegio dei Reumatologi Ospedalieri (CROI), allo scopo di sensibilizzare proprio sul dolore e rimuovere i pregiudizi che accompagnano le malattie reumatiche: inevitabili, di poco conto e quindi non degne di eccessiva cura, e soprattutto tipiche degli anziani. In realtà, delle tante patologie reumatiche “solo 3-4 appartengono alla terza età e difficilmente portano a morte, anche se limitano fortemente la libertà di movimento e l’autonomia delle persone anziane. Tutte le altre appartengono a fasce di età precedenti, soprattutto l’età giovane adulta, prevalendo nel sesso femminile, in alcuni casi quasi come una patologia di genere. E proprio queste comportano disabilità, ricoveri e lunghissime cure, alti costi sociali e, in alcuni casi, la morte”, sottolinea il dr. Stefano Stisi, presidente CROI. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore
Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore

Una campagna di sensibilizzazione nei riguardi di un problema che..

Quando il dolore
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

Fibromialgia, una malattia invisibile
Fibromialgia, una malattia invisibile

Muscoli sempre contratti, dolori costanti, rigidità articolare e una..

Il 29 maggio è la Giornata del Sollievo!
Il 29 maggio è la Giornata del Sollievo!

Oltre 60 ospedali italiani offrono informazioni e visite contro il dolore

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..