I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Diabete: con NICE la cura più corretta e adeguata

Diabete: con NICE la cura più corretta e adeguata

Prescrizione corretta e cura adeguata: potrebbero sembrare due sinonimi, ma in realtà definiscono aspetti ben diversi tra loro dell’intervento medico per la cura del diabete. Non sempre, infatti, tutto si risolve nella scelta del farmaco giusto per la malattia e i suoi sintomi, soprattutto nel malato cronico, come nel caso dei pazienti diabetici. La scelta di cura, infatti, deve fare i conti con i loro reali bisogni e con la loro capacità di adeguarla al proprio stile di vita. Nel nostro Paese il livello dell’assistenza alle persone con diabete è buono, probabilmente sopra la media, tuttavia oltre il 55% di malati non rispetta i valori standard di emoglobina glicata (HbA1c); e sono ancora troppi i soggetti anziani con diabete in cura con farmaci non adeguati, perché a rischio di crisi ipoglicemiche. In questa ottica, AMD, l’Associazione Medici Diabetologi, ha dato vita a un progetto che mira alla qualità e all’appropriatezza della cura in diabetologia. Si chiama Progetto ‘NICE’ (Need is core of effectiveness), ed è il nuovo programma organico di formazione, educazione e comunicazione, volto al miglioramento delle competenze dei professionisti, dell’organizzazione dell’assistenza, della gestione della malattia, in linea con i bisogni della persona con diabete. “Trattare in maniera rigorosa il diabete con almeno 5 anni di anticipo può diminuire le complicanze a lungo termine, specialmente cardiovascolari di oltre il 40%”, ha detto Antonio Ceriello, Presidente AMD. “Tuttavia - ha ricordato Ceriello - trattare subito è utile ma insufficiente se non fatto in modo appropriato. NICE è un progetto che potremmo definire pilota nei modelli di cura delle malattie croniche, delle quali il diabete rappresenta un chiaro paradigma, come riconosciuto anche dall’Unione Europea che lo ha scelto ad esempio per affrontare altre malattie come quelle cardiovascolari o la broncopneumopatia cronica ostruttiva", ha aggiunto lo specialista, a cui ha fatto eco Nicoletta Musacchio, Vicepresidente AMD “Il diabete è caratterizzato da numeri grandi e crescenti, è necessario agire secondo equità e sostenibilità in modo da garantire l’accesso a cure di qualità per tutti” ha sintetizzato la Musacchio.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il malato immaginario
Il malato immaginario

Per chi soffre di ipocondria anche il più lieve disturbo può essere..

Disintossichiamoci con i trattamenti ayurvedici del panchakarma
Disintossichiamoci con i trattamenti ayurvedici del panchakarma

Una purificazione globale, per corpo, mente e anima, dall’antica..

Glaucoma, un collirio migliora la cura
Glaucoma, un collirio migliora la cura

Con questo nuovo farmaco niente più crisi allergiche

Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema
Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema

È un farmaco salvavita che consente un intervento rapido in caso di crisi

Muoversi: la cura a tutti i mali
Muoversi: la cura a tutti i mali

Numerosi studi scientifici confermano l’efficacia terapeutica..