I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Diabete: arriva il dispositivo che controlla la glicemia per 90 giorni

In aiuto dei diabetici, sarà presto disponibile il sensore dei record, come è stato ribattezzato il primo apparecchio capace di monitorare i livelli glicemici per 3 mesi consecutivi.

Diabete: arriva il dispositivo che controlla la glicemia per 90 giorni

Sensori miniaturizzati, dispositivi indossabili e chip che comunicano tra loro o con smartphone e smartwatch che possono migliorare la nostra vita: è il futuro della tecnologia applicata alla salute.

Un esempio è il CGM di Senseonics (azienda americana specializzata nello sviluppo e nella ricerca di sistemi innovativi per il monitoraggio della glicemia), il primo sensore al mondo che una volta posizionato nel braccio invia per 90 giorni consecutivi in modalità wireless i valori della glicemia a un dispositivo mobile, rendendo la vita di chi ha il diabete di tipo 1 più semplice e più serena.

Vantaggi resi possibili da un trasmettitore indossabile e un’app per smartphone in grado di dare risposte accurate e in tempo reale senza essere mai sostituito. Due caratteristiche che promettono di dare un aiuto concreto ai 300 mila diabetici italiani, prevenendo i pericoli di crisi e picchi glicemici durante la vita quotidiana, lo sport, fuori casa o di notte.

Il plus, rispetto agli odierni sistemi di monitoraggio continuo della glicemia che utilizzano sensori sottocutanei ugualmente sensibili ed efficaci, è nella durata che, invece di una settimana (al termine della quale devono essere rimossi e sostituiti), è di circa tre mesi: non solo la più lunga performance al mondo, ma anche la prima che potrà essere estesa fino a 180 giorni.

Valutato in uno studio multicentrico (studio PRECISE - A Prospective, Multicenter Evaluation of the Accuracy of a Novel Continuous Implanted Glucose Sensor) che ne ha dimostrato l’accuratezza e l’attendibilità nel lungo termine, il sensore dei record verrà presentato in Italia durante la IX Conferenza Internazionale ATTD, l’International Conference on Advanced Technologies & Treatments for Diabetes che si terrà a Milano a febbraio 2016.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il diabete colpisce 5 italiani su 100
Il diabete colpisce 5 italiani su 100

Secondo il Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi, la..

Diabete gestazionale, per prevenirlo basta un semplice esame
Diabete gestazionale, per prevenirlo basta un semplice esame

È sufficiente effettuare una misurazione della glicemia al momento della..

La prevenzione del diabete si fa anche a tavola
La prevenzione del diabete si fa anche a tavola

Alimenti con basso indice glicemico, tanto pesce e legumi per ridurre il..

Diabete: agire subito, senza perdere tempo
Diabete: agire subito, senza perdere tempo

Il nuovo orientamento è di intervenire immediatamente quando i valori..

La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi
La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi

Bypass gastrico e diversione bilio-pancreatica sono le due soluzioni..

Quanto conta la prima impressione per te?
Test - Quanto conta la prima impressione per te?

Al momento fatidico dell’incontro, sei preoccupata per il tuo (e il..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..