I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Da artisti a politici, con oncologi contro i tumori

Da artisti a politici, con oncologi contro i tumori

Ci sono le associazioni dei pazienti, gli oncologi, attori come Margherita Buy, registi come Verdone e Tornatore, politici, giornalisti e sportivi, a cominciare da Francesco Totti. La squadra messa in campo dalla Fondazione 'Insieme contro il cancro', presentata nella sede del ministero della Salute, è ben nutrita e unica in Europa nel suo genere. Lo 'spiegamento di forze', hanno spiegato i membri durante la presentazione, è giustificato dagli obiettivi ambiziosi, a partire da quello di aumentare del 40% le diagnosi precoci entro dieci anni, oltre a migliorare le condizioni dei pazienti attuali e soprattutto a potenziare la prevenzione, un ambito in cui ancora non si è riusciti a far presa sul pubblico. '''Insieme Contro il Cancro' disporrà di un Comitato scientifico di assoluto livello - ha spiegato l'oncologo Francesco Cognetti, presidente della Fondazione nata sulla spinta dell'associazione degli oncologi Aiom e di quella dei pazienti Aimac - i nostri obiettivi sono promuovere la prevenzione primaria, spingere la ricerca, ma anche insistere perché vengano create le reti oncologiche regionali ancora carenti e eliminare le molte barriere che ancora esistono per la soluzione dei problemi dei pazienti''. Ad affiancare il comitato scientifico e il Cda ci sarà appunto il Comitato d'Onore, formato da grandi personalità  tra cui Gianni Letta, Carlo Verdone, Francesco Totti, Antonello Venditti, Valentina Vezzali, Margherita Buy, il presidente dell'Ansa e della Fieg Giulio Anselmi insieme ad altri direttori di giornali e agenzie, e lo stesso ministro della Salute Beatrice Lorenzin. ''Accolgo sempre con piacere la nascita di Fondazioni come questa - ha commentato il ministro in una nota - in grado di trattare a 360 la questione cancro e ottimizzare un sistema già  efficiente''. A rappresentare i pazienti Francesco De Lorenzo, nominato a giugno al vertice della European Cancer Patient Coalition e Presidente Favo. ''Ogni giorno 1.000 persone in Italia si confrontano con una diagnosi di tumore - ha spiegato De Lorenzo - Se consideriamo familiari e caregiver, 4 milioni di persone affrontano il cancro. Una dimensione sottovalutata di carattere sanitario-terapeutico e socioeconomico. Ci muoveremo su tutti i tavoli, sia politici che istituzionali perché venga valutata concretamente la possibilità  di inserire il problema cancro nell’agenda del prossimo semestre di presidenza italiana all'Ue, da luglio a dicembre 2014''. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento