I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Cure Palliative: a Udine, assistenza agli anziani a 360°

Cure Palliative: a Udine, assistenza agli anziani a 360°

In Regione Friuli-Venezia Giulia muoiono ogni anno circa 4.500 persone con diagnosi di neoplasia, attraversando la fasi della malattia avanzata e quelle del fine vita. Ma il bisogno di cure palliative e di cure di fine vita è anche per quanti sono affetti, oltre che dai tumori, dalle malattie cronico - degenerative che colpiscono, ad esempio, il sistema nervoso centrale, quello cardiovascolare, o respiratorio. È per venire incontro a quanti hanno bisogno di assistenza a 360° che il Comune di Udine, con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia, provuove la prima edizione della “Giornata di studi e di approfondimenti sulle Cure Palliative”, con particolare riguardo alla popolazione anziana. Il meeting, in programma a Udine sabato 7 Giugno, vedrà la partecipazione di relatori coinvolti nella Rete Europea delle cure palliative, chiamati nel capoluogo friulano a portare i propri contributi organizzativi e clinico-assistenziali nella presa in carico della persona con malattia oncologica e cronico-degenerativa avanzata.

La giornata di studi, realizzata con il sostegno di Prostrakan srl e di Mundipharma Pharmaceuticals srl, fornirà crediti formativi per 120 professionisti della salute tra medici e infermieri. Saranno presenti inoltre assistenti sociali, operatori socio-sanitari e volontari.

“Con una percentuale di anziani pari al 25,5% della popolazione totale – spiega il sindaco del capoluogo friulano, Furio Honsell –, Udine risulta una delle città ‘più anziane’ d’Italia. Un dato che conferma, quindi, l’importanza di promuovere corretti stili di vita e iniziative pensate per un invecchiamento in salute della popolazione. Ed è proprio in questo ambito – chiarisce – che Udine, capofila della rete Città Sane, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, è stata più volte presa a modello in ambito internazionale per quanto riguarda le politiche e i servizi dedicati all’invecchiamento in salute e alla solidarietà intergenerazionale. Considerati i mutamenti demografici degli ultimi decenni e l’aumento dell’aspettativa di vita alla nascita, che in Europa è in media di 72 anni per gli uomini e 80 anni per le donne, risulta infatti quanto mai fondamentale la promozione di un invecchiamento attivo, che migliori la qualità della vita nella terza e quarta età”.

Quale il ruolo delle cure palliative per gli anziani della città di Udine?

Garantire una presa in carico condivisa tra medico di medicina generale, assistente sociale, palliativisti e infermieri dei distretto sanitario. L'équipe di cura assiste l'utente al domicilio, nelle case di riposo e rivaluta con i colleghi ospedalieri una dimissione protetta dall'ospedale.

 

Tra i relatori: Edoardo Arcuri, Primario emerito dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Roma, Direttore scientifico dell’Hospice Fondazione Roma, responsabile scientifico del convegno udinese; Alessandro Cavarape, Direttore della Scuola di Specialità in Geriatria e Gerontologia dell’Università di Udine; Amato De Monte, Direttore della Scuola di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Udine; Roberto Eleopra, Direttore del Dipartimento Assistenziale integrato di Neuroscienze dell’Ospedale di Udine; Vittorio Andrea Guardamagna, Direttore della UO di Cure Palliative e Terapia del Dolore, Ircc Istituto Europeo di Oncologia di Milano; Frédéric Ravallec, del Centre de Gérontologie Saint Thomas de Villeneuve (Aix en Provence – Francia); Furio Honsell, sindaco di Udine; Gabriele Renzulli, Presidente dell’Azienda servizi alla persona “La Quiete” di Udine.

 

Per informazioni e iscrizione, gratuita, è necessario pre-registrarsi tramite iscrizione online sul sito www.depratocongressi.it, oppure inviando la stessa scheda compilata alla segreteria organizzativa (De Prato Congressi, Corso del Popolo 46, 30172 Mestre Venezia, segreteria@depratocongressi.it, telefono 041 0993580).

 

Le cure palliative

Le cure palliative si rivolgono a categorie di pazienti con limitata aspettativa di vita, maggior carico assistenziale e ridotte richieste di cure causali. Sono finalizzate all’ottimizzazione della qualità di vita, prevedono l’implementazione di modelli assistenziali basati sulla coordinazione tra ospedale per acuti, e servizi specifici nel territorio come l'assistenza domiciliare e l'hospice. Il controllo dei sintomi, tra i quali in primis il dolore, rappresenta l’out-come prioritario di un programma di cure palliative. Il supporto assistenziale da parte di un caregiver e l'accompagnamento nelle cure di fine vita sono essenziali per la qualità della vita del paziente. Con l’invecchiamento della popolazione inoltre e con il prolungamento della sopravvivenza nelle malattie croniche si delineano sempre di più delle nuove categorie di pazienti che appunto necessitano di prolungata assistenza e di un'organizzazione dei servizi che preveda percorsi integrati socio assistenziali tra ospedale, domicilio, centri diurni, Rsa, hospice.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Nella lotta ai tumori arriva la realtà virtuale
Nella lotta ai tumori arriva la realtà virtuale

Un software di simulazione potrebbe prevedere le mutazioni delle cellule..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Beata solitudine o dolce compagnia?
Test - Beata solitudine o dolce compagnia?

Scopri rispondendo al nostro test se hai un istinto da “animale..