I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Cura del dolore: solo una minoranza ricorre agli oppioidi

Cura del dolore: solo una minoranza ricorre agli oppioidi

Per la cura del dolore “fai da te”, osservata da 1 paziente su 2, gli analgesici più impiegati risultano sempre e comunque i FANS (antinfiammatori non steroidei): li assume il 95% dei pazienti, e li prescrive il generalista anche nei casi di dolore cronico, con la conseguenza di ricorrere poi all’uso dei gastroprotettori per limitare i loro effetti collaterali e di aggravare i costi per il SSN. Di contro, gli oppioidi, vengono segnati sulle ricette a firma del medico di famiglia solo nell’11% dei casi. Il motivo? Sicuramente da ricercare nei deficit conoscitivi tra gli stessi generalisti, e una loro scarsa confidenza con queste opzioni terapeutiche. A determinare la scarsa scelta, pesano però anche le resistenze dei pazienti, spaventati dal timore che gli analgesici oppioidi possano indurre dipendenza, e la credenza che la legge ne consenta l’uso solo in casi particolari. Un ostruzionismo che il curante, forse per mancanza di solide basi, non se la sente di affrontare. “L’indagine evidenzia un uso improprio di analgesici per la gestione del dolore cronico, nonostante l’uso protratto di antinfiammatori possa causare non solo danni gastrici ma anche problemi cardiovascolari. E’ fondamentale che gli oppioidi vengano considerati un valido strumento per la terapia del dolore cronico moderato-severo”, dichiara Massimo Allegri, Dirigente Medico per la Terapia del Dolore, Fondazione IRCCS Policlinico S. Matteo e Università di Pavia. “Oggi, inoltre, vi sono nuovi farmaci che riducono, oltre la possibilità di abuso, anche la stipsi, un effetto collaterale frequente con altri oppioidi, e che può diminuire l’efficacia della terapia”, sottolinea lo specialista. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Quando il dolore
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia
Non volete sentire dolore? Incrociate le braccia

Secondo una ricerca dell’University College di Londra, sarebbe una..

Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore
Malattie reumatiche, non bisogna rassegnarsi al dolore

Una campagna di sensibilizzazione nei riguardi di un problema che..

Il 29 maggio è la Giornata del Sollievo!
Il 29 maggio è la Giornata del Sollievo!

Oltre 60 ospedali italiani offrono informazioni e visite contro il dolore