I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Come individuare un neo sospetto? Segui la regola A B C D E

Come individuare un neo sospetto? Segui la regola A B C D E

Per scongiurare il pericolo di un possibile melanoma, è utile saper riconoscere nel neo sospetto cinque parametri fondamentali, che vanno a costituire la regola A B C D E:

  1. Asimmetria nella forma;
  2. Bordi frastagliati;
  3. Cambiamento del colore;
  4. Dimensioni superiori a 5 millimetri di diametro;
  5. Evoluzione anomala con modificazioni evidenti nell’arco di settimane o mesi con fenomeni, ad esempio, di sanguinamento.

“Se individuato in fase iniziale, il melanoma è guaribile in più del 90% dei casi con la semplice asportazione chirurgica di un neo. Di fronte a una lesione della pelle sospetta, ci si deve rivolgere subito a strutture competenti", avverte il prof. Gennaro Ciliberto, direttore scientifico del ‘Pascale’ Come ad esempio l’Istituto ‘Pascale’ di Napoli,  dove ogni anno vengono trattati circa 450 nuovi casi.  

Le Regioni settentrionali fanno registrare la maggiore incidenza della malattia, seguite da quelle del Centro e del Sud (in Campania ogni anno sono circa 1.000 le nuove diagnosi).

È bene ricordare che le creme solari non garantiscono una protezione totale e bisogna rispettare il tempo di esposizione massimo oltre il quale bisogna stare all’ombra. “Le regole della prevenzione devono essere seguite da tutti, indipendentemente dall’età – sottolinea il prof. Ciliberto -. Il costante incremento dei casi, negli ultimi 40 anni, è sicuramente causato dalla maggiore quantità di raggi UV che filtra attraverso l’atmosfera. Altro fattore di rischio è rappresentato dal numero di ustioni solari e dalla quantità totale di esposizione agli UV nel corso della vita. È essenziale scoprire le lesioni in fase iniziale ed eliminarle, perché, quando la malattia progredisce in stadio avanzato, diventa molto difficile da trattare. Il melanoma è uno dei tumori caratterizzato dal maggior numero di lesioni genetiche. E presenta una particolare tendenza a mutare e a sviluppare meccanismi di resistenza ai farmaci. Oggi al ‘Pascale’ sono in corso circa 20 sperimentazioni cliniche su nuovi farmaci in questa patologia in fase avanzata”.

 “Le radiazioni solari - afferma il prof. Tonino Pedicini, Direttore Generale del ‘Pascale’ - sono considerate fra i fattori più importanti nel causare lo sviluppo di questo tumore. Inoltre un recente studio pubblicato su ‘Nature’ ha dimostrato il ruolo indiretto delle scottature anche nella formazione delle metastasi, perché diffondono il processo infiammatorio nei tessuti circostanti. La prevenzione è la via principale non solo per sconfiggere il cancro, ma anche per garantire la sostenibilità del sistema sanitario perché permette di risparmiare risorse. La Fondazione, con la nuova applicazione anti-UV, prosegue un percorso significativo di sensibilizzazione dei cittadini”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
È iniziata la campagna per la prevenzione del melanoma: prenota la tua visita
È iniziata la campagna per la prevenzione del melanoma: prenota la tua visita

Per tutto il mese di aprile puoi fare gratuitamente lo screening dei nei..

Bambini al sole: evitiamo il pericolo scottature
Bambini al sole: evitiamo il pericolo scottature

La pelle delicata dei piccoli va protetta, non solo con creme ad alta..

Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico
Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico

La ricerca medica ha messo in campo trattamenti meno invasivi e terapie..

Le 10 regole per tenere sotto controllo la pressione
Le 10 regole per tenere sotto controllo la pressione

Comincia fin da giovane a prevenire l’ipertensione