I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Come avere uno sguardo che seduce

Quando il posizionamento naturale del sopracciglio non valorizza il nostro sguardo, la chirurgia estetica ci viene in soccorso

No pagePagina successiva
Come avere uno sguardo che seduce

Con la collaborazione del dott. Mario Gioia medico chirurgo estetico dello studio Nice

 

Nell'immaginario comune le linee del volto floride, rivolte verso l'alto, rappresentano i segni distintivi della giovinezza, della felicità e del benessere, così come quelle del sopracciglio che spesse volte ne viene trascurata l'importanza che ricopre nel volto, dona espressività e rispecchia lo stato d'animo psicologico ed emotivo delle persone. Il suo "inesatto" posizionamento può rendere un viso di disarmonico conferendogli false espressioni come rabbia, tristezza o stupore che in realtà non manifestano il vero stato psichico dell'individuo. Il posizionamento sopra il bordo orbitario superiore, con la conseguente forma corretta e la giusta posizione, contribuiscono all'equilibrio armonico dell'intero volto.

 

Il manuale dello sguardo armonico

Lo sguardo ha sempre rappresentato uno dei punti focali della attrazione di un volto. Sono ben noti, soprattutto a noi donne, i modi per poter cambiare in maniera non invasiva il proprio sguardo attraverso l'uso di ombretti colorati, tatuaggi e altro. In realtà lo sguardo dipende da due strutture attigue ma separate, il sopracciglio e la palpebra. La prima struttura dovrebbe restare sempre al di sopra della arcata ossea con la parte più esterna leggermente rivolta verso l'alto.

 

Occhio alla palpebra

La palpebra specie quella superiore non dovrebbe avere cute eccedente e dovrebbe presentare la tipica depressione centrale. Non ci dovrebbero essere " borse " nella parte interna e tutte le ciclica dovrebbero essere libere e visibili.

La palpebra superiore non dovrebbe mai coprire più di una piccolissima porzione dell'iride.

La palpebra inferiore oltre a non presentare borse o depressioni dovrebbe essere ben aderente all'occhio e ninnare al confine dell'iride. L'invecchiamento della cute, con la conseguente perdita della elasticità, porta alla discesa "ptosi" dei tessuti così da alterare le strutture coinvolte nello sguardo.

 

Se madre natura non ci dona un sopracciglio perfetto dopo i 40 anni

Si chiama ptosi frontale ed è ben nota alle donne quanto agli uomini; è possibile che si presenti proprio intorno a questa età e la sua comparsa contribuisce all'abbassamento della palpebra superiore conferendo agli occhi, e di conseguenza al viso, un aspetto stanco ed invecchiato.Per questo sempre più persone ricorrono alla chirurgia estetica per modificare e modellare la forma del sopracciglio attraverso diverse tecniche, più o meno invasive. Si consiglia di effettuare questi interventi nei mesi più freschi dell'anno. In ogni caso dopo ogni intervento si suggerisce di non esporsi ai raggi solari e di proteggere la pelle durante il giorno, con creme solari ad alto fattore di protezione.

 

Come intervenire

Una correzione piacevole ed efficace può essere realizzata chirurgicamente correggendo la posizione del sopracciglio sia in associazione ad altri interventi chirurgici, quali in particolare la blefaroplastica superiore o il lifting, sia come singolo intervento. In ognuno di questi casi la scelta di come intervenire va effettuata dal paziente unitamente al proprio medico; quest'ultimo in base alla conformazione del volto, l'età e le esigenze del paziente, saprà suggerire l'intervento ottimale che donerà il risultato desiderato.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento