I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Chirurgia estetica: in Italia, boom di pazienti arabe

Chirurgia estetica: in Italia, boom di pazienti arabe

L’Italia è ritenuta un Paese all’avanguardia nell’ambito della medicina estetica e sono sempre più numerosi gli arabi che raggiungono Milano per sottoporsi a interventi estetici. Un mercato di sceicchi, emiri e principi mediorientali sedotti sempre più spesso dal “made in Italy” e i medici si stanno attrezzando in tal senso.

Ne è conferma il video online nei social network della Dott.ssa Elisabetta Sorbellini, dermatologa, che promuove il valore della bellezza al di là della religione, dell’etnia, della nazionalità o dell’appartenenza. Lo spot anti-razzista, rivolto soprattutto alle donne musulmane e islamiche, è stato girato con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo del laser come trattamento non invasivo in grado di esaltare la bellezza femminile.

Nel video-appello, sottotitolato in arabo, ideato e prodotto dalla “Klaus Davi & Co.”, la dermatologa indossa un niqab, velo presente nella tradizione araba preislamica e in quella islamica, utilizzato prevalentemente in Arabia Saudita, Iran e Marocco, che copre interamente il volto lasciando scoperti soltanto gli occhi. Dopo pochi secondi la specialista lo solleva dal viso, lo ripone e lancia il suo invito a tutte le donne, di qualsiasi appartenenza: “Non abbiate paura di essere belle”. Il messaggio recitato dal medico, concentrato in un filmato di 48 secondi, è visibile al link https://www.youtube.com/watch?v=2k8oC98hF6A&feature=youtu.be.

Qual è il senso di un filmato con il velo islamico? “Il mondo musulmano – spiega il Dott. Fabio Rinaldi, a capo dell’omonimo studio dermatologico e presidente dell’IHRF (International Hair Research Foundation) - è un mercato in forte crescita per i trattamenti estetici. I dati parlano di un +30%. Il Corano, del resto, non oppone alcun ostacolo al miglioramento del proprio aspetto fisico; anzi, addirittura in Iran è consentito cambiare sesso. Non dimentichiamo, inoltre, che esiste in Italia un mercato di facoltosi islamici che vengono a Milano da tutto il mondo a sottoporsi a trattamenti estetici”.

L’Unione delle Comunità e Organizzazioni Islamiche in Italia (UCOII) fa sapere: “Possiamo dire di essere di fronte a un’intelligente operazione di marketing che non offende il mondo islamico, perché la medicina estetica non costituisce per noi un peccato, anzi in alcuni Paesi, come il Marocco, si praticava ancora prima che in Occidente”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Per la medicina di genere, uomini e donne sono pazienti diversi
Per la medicina di genere, uomini e donne sono pazienti diversi

È importante tenere conto delle differenze tra i sessi per diagnosi..

8 marzo, il mondo è delle donne
8 marzo, il mondo è delle donne

Eventi e appuntamenti in giro per l’Italia

La bellezza che viene dal Polo
La bellezza che viene dal Polo

Il freddo mette a dura prova la tua pelle? Proteggila seguendo..

Quante difficoltà incontrano le donne forti e di successo
Quante difficoltà incontrano le donne forti e di successo

Considerano ogni singolo giorno una sfida da vincere, ma la loro..

Chirurgia estetica maschile: favorevole o contraria?
Test - Chirurgia estetica maschile: favorevole o contraria?

Come ti comporteresti se il tuo lui si candidasse per un intervento di..