I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Carenza di proteine: 7 segnali da non sottovalutare

Dalla stanchezza continua ai problemi di pelle fino alla perdita dei capelli e all’indebolimento delle unghie, ecco come capire se la nostra alimentazione è in grado di assicurare il fabbisogno corretto dei nutrienti essenziali.

Carenza di proteine: 7 segnali da non sottovalutare

Sonnolenza e stanchezza eccessiva, confusione mentale, mani, piedi e caviglie che si gonfiano spesso, diradamento dei capelli, irritazioni della pelle fino a deficit muscolari e osteoporosi: questi i primi effetti quando l’alimentazione è povera di proteine.

Questi composti organici complessi (un insieme di amminoacidi, alcuni dei quali “essenziali” in quanto non possono essere sintetizzati direttamente dall’organismo e devono necessariamente essere assunti con il cibo), infatti, garantiscono la funzionalità dei nostri organi e apparati, a partire da quello muscolo scheletrico. Di contro, privare l’organismo del giusto apporto di determinati nutrienti che li contengono può avere ripercussioni sullo stato generale della nostra salute.

Ma come capire se assicuriamo al nostro corpo il fabbisogno corretto? Questi i segnali di una possibile carenza proteica che è bene indagare con l’aiuto del proprio medico:

1. Riduzione della massa muscolare. Se i tessuti non ricevono un’alimentazione sufficientemente ricca di aminoacidi, all’organismo non rimane che attingerne le riserve dai muscoli, che si riducono progressivamente. Di conseguenza, diventano deboli e flaccidi. A parte la valutazioni della composizione corporea, una metodica precisa e affidabile, utile anche per scongiurare il rischio di osteoporosi, il primo campanello d’allarme di questa privazione si può osservare da alcuni segni esteriori, come una maggior prominenza delle ossa del collo.

2. Dimagrire è più difficile. La conferma arriva da uno studio recentemente pubblicato su Nutrition Metabolism che ha evidenziato come chi segue una dieta aumentando l’apporto proteico riesca poi a consumare più calorie, riuscendo a perdere peso più facilmente, con l’ulteriore vantaggio di sentirsi sazio per più tempo. Questo perché come dimostrano diverse ricerche il loro consumo innesca nell’organismo un elevato effetto termico in grado di aumentare il metabolismo.

3. Perdita di capelli e indebolimento delle unghie. Unghie e chioma sono importanti indicatori di benessere dell’organismo, e alo stesso tempo di qualcosa che non va. Per rimanere in salute, hanno entrambi bisogno di un corretto apporto di aminoacidi. Se non assumiamo abbastanza proteine, il corpo inizia a “risparmiarle”, interrompendo il loro invio alle periferie del corpo, come appunto capelli e unghie.

4. Stanchezza e sonnolenza continua. Due sensazioni spesso legate alla carenza proteica che mina l’energia del fisico. Bisogna considerare, infatti, che proprio questa è stimolata da una sostanza, la tirosina, contenuta in alcuni alimenti proteici, la cui funzione va a favorire i neurotrasmettitori che spronano l’attività e la vigilanza. Inoltre, come ricordano gli esperti, la quota proteica è determinante anche per la costituzione di anticorpi e della componente cellulare alla base dell’immunità, pertanto le difese immunitarie patiscono la sua mancanza, a scapito dell’aumento di malanni come ad esempio il raffreddore.

5. Caviglie e piedi gonfi. Tra i compiti svolti dalle proteine c’è anche quello di trattenere i liquidi nei vasi sanguigni. Ecco perché il loro deficit causa la ritenzione di questi fluidi nei tessuti circostanti, in cui provoca edemi e gonfiori. Più visibili a livello di mani, piedi, caviglie e anche degli occhi.

6. Pelle secca e irritata. Sprovvista delle naturali sostanze che generalmente la proteggono, anche la pelle soffre le deficienze proteiche che la espongono maggiormente al rischio di dermatiti. Gli effetti la fanno apparire immediatamente più secca e irritabile, specie sul viso, più stanco e sciupato, e sugli arti, caratterizzati da fenomeni di desquamazione.

7. Confusione mentale. La carenza di proteine porta anche un calo delle prestazioni cerebrali: il cervello rallenta le comunicazioni, influenzando negativamente le funzioni cognitive, le prestazioni mentali e l’umore.

di Monica Bratta

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Le unghie sono la spia della tua salute
Le unghie sono la spia della tua salute

Le loro condizioni possono rivelare disturbi di lieve entità, ma anche..

Caviglie grosse? La soluzione esiste
Caviglie grosse? La soluzione esiste

Se le vostre caviglie non sono proprio come quelle di Julia Roberts..

Dimagrire e disintossicare l’organismo con la Clean Diet
Dimagrire e disintossicare l’organismo con la Clean Diet

Spopola a Hollywood la dieta che prevede frutta e verdura, cereali..

Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita

Dai consigli per imparare a farsi un orto sul balcone alle ricette per..

I disturbi della stagione estiva
I disturbi della stagione estiva

Gambe pesanti, giramenti di testa, cistiti, raffreddori e molti altri ci..

Tabelle di composizione degli alimenti
Strumenti - Tabelle di composizione degli alimenti

I dati riportati sono per il 70% dati sperimentali originali, ottenuti da..

Obiettivo corpo perfetto
Strumenti - Obiettivo corpo perfetto

Sei una sportiva o ti accontenti di mantenere il tuo peso forma stando..

Calorie di troppo
Strumenti - Calorie di troppo

Determina il tuo metabolismo basale (BMR) e saprai di quante calorie..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..