I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Cancro: primo killer nel mondo

 Cancro: primo killer nel mondo

In occasione della Giornata mondiale contro il cancro, un’iniziativa dell’UICC - Union for International Cancer Control - il cui obiettivo è quello di sensibilizzare la prevenzione sollecitando i governi e i singoli individui ad agire contro la malattia, la IARC, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Onu ha diffuso dati allarmanti. Dall’edizione 2014 del World Cancer Report, il documento che fornisce un quadro completo sulla malattia a livello mondiale, emerge che:

  • Il cancro, come singolo fattore, rappresenta la principale causa di mortalità nel mondo, con 8,2 milioni di morti nel 2012;
  • A livello globale l’incidenza del cancro negli ultimi 4 anni è cresciuta dell’11%, con oltre 14 milioni di nuovi casi nel 2012, vale a dire l’equivalente della popolazione di Lombardia e Piemonte unite;
  • Nei prossimi venti anni si stima un aumento del 75% dei casi di cancro nel mondo, che raggiungeranno i 25 milioni.

“L’aumento dei tumori nel mondo è un grave ostacolo allo sviluppo e al benessere dell’umanità”, ha detto Christopher Wild, direttore dell’IARC. “Questi nuovi dati mandano un segnale forte circa la necessità di affrontare un disastro che riguarda tutte le comunità e tutti i Paesi al mondo, senza eccezioni”, ha sottolineato.

Il Report 2014 conferma, infatti, che esiste una diseguaglianza nella cura e nel controllo del male nei vari paesi del mondo. Il numero di morti a causa della malattia sta crescendo in maniera inaspettata tra i più poveri. In particolare, per il 2025 si stima un incremento di quasi l’80% delle morti per cancro nelle aree meno sviluppate del pianeta.

A differenza dei paesi sviluppati, nelle nazioni in via di sviluppo la causa principale di tumori è rappresentata per lo più dalle infezioni, come il papillomavirus (HPV), che provoca più dell’85% dei casi di tumore al collo dell’utero ad esso correlati. D’altro canto la popolazione di questi paesi sta assumendo sempre più uno stile di vita occidentale, con aumento del numero dei fumatori, del consumo di alcool e della sedentarietà, tutti fattori riconosciuti di rischio per il cancro. Nei paesi con basso e medio reddito, inoltre, il cancro può creare seri problemi di sostenibilità al sistema sanitario, dal momento che dispongono di meno risorse e infrastrutture per far fronte al crescere della malattia. Soluzioni pratiche, richieste ai governi dalla UICC al fine di ridurre le morti premature, con la prevenzione come caposaldo, sono:

  • Sviluppo di Piani nazionali per il controllo della malattia;
  • Programmi di sensibilizzazione sui fattori di rischio modificabili (fumo, stile di vita, alimentazione);
  • Programmi di screening contro il cancro, che hanno dimostrato di diminuire alcuni tipi di tumore fino al 25%
  • Avviamento di programmi per la vaccinazione contro l’HPV.

Per maggiori informazioni: www.worldcancerday.org

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Privacy: attenzione ai dati che mettete in rete
Privacy: attenzione ai dati che mettete in rete

La divulgazione inconsapevole dei propri dati personali può causare..

Nella lotta ai tumori arriva la realtà virtuale
Nella lotta ai tumori arriva la realtà virtuale

Un software di simulazione potrebbe prevedere le mutazioni delle cellule..

Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce
Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce

In costante aumento, oggi fa la sua comparsa prima dei cinquant’anni

Iperidrosi: tutte le soluzioni possibili
Iperidrosi: tutte le soluzioni possibili

Per combattere la sudorazione eccessiva ci sono farmaci specifici e anche..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..