I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

I “calcoli” a tavola

Un'alimentazione corretta è l’arma vincente per prevenire i calcoli: scopriamo come

No pagePagina successiva
I “calcoli” a tavola

Tra le numerosi funzioni svolte dal fegato ricordiamo la sua capacità di produrre la bile, liquido dal caratteristico color verdastro necessario per la digestione dei grassi. La bile è composta da colesterolo, sali biliari (necessari per la digestione dei grassi), bilirubina (responsabile del caratteristico colore delle feci) e fosfolipidi ed è raccolta in uno speciale “sacchetto” noto come colecisti o cistifellea. Grazie alla contrazione della cistifellea, la bile viene riversata attraverso un sottile dotto, il coledoco, nell’intestino, dove contribuirà al processo di digestione. Se la bile, all’interno della colecisti, si solidifica a causa dell’alto contenuto in colesterolo, sali biliari e bilirubina si avrà inevitabilmente la formazione dei calcoli.

 

I sintomi

Se i calcoli si spostano a livello del coledoco in modo da impedire il normale passaggio della bile ne causerà l’ostruzione e l’aumento della pressione all’interno della cistifellea determinando la comparsa di fastidiosi sintomi. Sono sintomi aspecifici la difficoltà di digestione in particolare di cibi piccanti e fritti, mal di testa e nausea. Sono invece specifici invece le coliche che insorgono, in genere, improvvisamente e soprattutto dopo un pasto abbondante e ricco in grassi; febbre, nausea, vomito, urine scure sono le altre condizioni che si verificano frequentemente. In alcuni casi si può anche verificare la comparsa dell’ittero ovvero l’ingiallimento della cute proprio a causa dell’accumulo della bile nel fegato attraverso il quale verrà riversato nella circolazione sanguigna.

 

I fattori di rischio

  • Sono le donne ad avere una maggiore probabilità di insorgenza di calcoli biliari a causa proprio della fisiologica produzione di estrogeni che interferiscono con la sintesi di acidi biliari necessari per rendere solubile il colesterolo. Altri fattori di rischio caratteristici per il sesso femminile è la gravidanza, durante la quale si verifica una riduzione della capacità contrattile della colecisti favorendo di conseguenza il ristagno della bile; l’uso di contraccettivi e le terapie ormonali per la menopausa, questi farmaci sono infatti a base di estrogeni.
  • Sovrappeso e obesità: condizioni che aumentano decisamente il rischio di calcoli.
  • Dimagrimento: se molto repentino ed è anche dovuto ad una dieta con scarso apporto di grassi, aumenta particolarmente la formazione dei calcoli. Un corretto e salutare dimagrimento prevede la perdita di non oltre 1 Kg di peso a settimana.
  • Un’alimentazione quotidiana ricca in grassi e soprattutto in colesterolo, accompagnata da una scarsa assunzione di fibre favorisce l’accumulo di colesterolo nella bile riducendo a sua volta la capacità di svuotamento della cistifellea.
  • Genetica: alcune etnie, tra cui gli Indiani d’America, hanno un maggiore rischio di colelitiasi di altre popolazioni.
  • Diabete e dismetabolismi: i soggetti diabetici così come i soggetti con sindrome metabolica o con elevati livelli di trigliceridi e colesterolo e che vivono una vita particolarmente sedentaria, sono ad alto rischio.
  • Altri importanti fattori di rischio sono: l’abitudine al fumo; la stipsi a cui segue l’improprio uso di lassativi.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita

Dai consigli per imparare a farsi un orto sul balcone alle ricette per..

L’alimentazione giusta per l’estate
L’alimentazione giusta per l’estate

Precedenza a cibi freschi e molto digeribili come insalate di riso e..

L’importanza della prevenzione dentale
L’importanza della prevenzione dentale

Poche e semplici regole di igiene possono ridurre l’incidenza della..

Le 10 regole per tenere sotto controllo la pressione
Le 10 regole per tenere sotto controllo la pressione

Comincia fin da giovane a prevenire l’ipertensione

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..