I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Bimbi ad alta quota. Un'esperienza da vivere serenamente

Come affrontare il viaggio in aereo con i nostri bambini e rendere loro piacevole l'avventura

Bimbi ad alta quota. Un'esperienza da vivere serenamente

Con la consulenza della dott.ssa Anna Rizzuti, psicologa e ricercatrice presso l'ISP (Istituto per lo Studio delle Psicoterapie) di Roma

 

Viaggiare in compagnia dei bambini non è facile, soprattutto se il mezzo utilizzato è l’aereo. Mantenere i piccoli tranquilli a bordo per molte ore diventa a volte un’impresa. I bimbi si annoiano. Difficilmente stanno seduti e spesso disturbano. La situazione, poi, si complica se si tratta del loro primo volo. “Molto dipende -spiega la dottoressa Rizzuti- dall'atteggiamento che noi adulti abbiamo rispetto all'evento, oltre che da paure ed esperienze specifiche del bambino. Sicuramente noi abbiamo una forte influenza su di loro, pertanto è affidato alla mamma ed al papà il compito di rendere gradevole al piccolo il viaggio, e tutto ciò che gli ruota intorno. Il primo suggerimento è di vivere per primi il volo in aereo con serenità ed entusiasmo, contagiando con il giusto stato d’animo i piccoli della famiglia; creare curiosità intorno all’esperienza, così da farla diventare una avventura piacevole; organizzarsi per avere con sé quanto necessario al bambino mentre si è nel velivolo; ma soprattutto, se i bimbi sono già in grado di capire, prima dell’imbarco spiegare loro che ci sono delle regole da osservare a bordo, così che gli sia chiaro quale comportamento bisogna tenere”. Ma cosa fare e come comportarsi per far vivere ai piccoli viaggiatori in maniera serena l’esperienza del volo? Scopriamolo insieme.

 

Come preparalo alla sua prima esperienza di volo

“Possiamo aiutare il bambino a vivere serenamente questa nuova esperienza raccontandola come fosse una fiaba, trasmettendo curiosità ed entusiasmo. Raccontare ai piccoli dove stanno andando, che raggiungeranno il posto volando veloci come supereroi, spiegare come è fatto un aeroporto, cosa succederà e cosa vedranno al momento dell’imbarco e poi in aereo. Tutto questo serve a creare familiarità con qualcosa che non conoscono, e quindi a ridurre l’ansia. È inoltre indispensabile spiegare loro che ci sono delle regole da osservare quando si è a bordo, come ad esempio rimanere seduti durante il decollo e l’atterraggio, e renderli consapevoli del comportamento che è necessario tenere”.

 

Come rassicurarlo se ha paura

“La paura del bambino è quasi sempre legata a una incertezza degli adulti di riferimento. Pertanto è fondamentale che i genitori si interroghino sul loro atteggiamento rispetto alla partenza e al volo. Può però succedere che il piccolo abbia costruito una propria credenza relativa agli aerei, magari sentendo parlare adulti o amici, oppure osservando scene preoccupanti in televisione. È quindi importante indagare cosa effettivamente gli fa paura, chiedendo, facendosi spiegare, e quindi ristrutturare la visione errata di una esperienza che può invece essere positiva ed emozionante”.

 

Cosa fare se piange

“Se il bimbo scoppia a piangere mentre si è a bordo, non facciamoci prendere dal panico e dal timore delle proteste dei passeggeri intorno. Cercare di capire cosa sta succedendo è la prima cosa da fare, ed intervenire quindi di conseguenza. Se si tratta di un capriccio può essere necessario appartarsi con il piccolo e aspettare che si calmi senza cedere al ricatto. Se c’è un disagio è importante alleviarlo. Le hostess e gli steward possono essere d’aiuto per provvedere ai loro bisogni”.

 

Come comportarsi se disturba

“Innanzitutto bisogna provvedere affinché il bambino non continui a disturbare, magari distraendolo con una attività interessante, o richiamandolo alle regole stabilite prima della partenza. Poi è necessario scusarsi con i passeggeri, che non sono tenuti a sopportare iniziative poco gradevoli di bambini vivaci”.

 

Come tenerlo occupato a bordo

“È necessario organizzare per tempo le attività con cui tenere impegnati i bambini durante il viaggio, così da non trovarsi all'ultimo minuto a corto di idee o materiale. Quali scegliere dipende molto dai gusti del piccolo e dalla sua età.  Un libro da colorare, oppure un lettore DVD per vedere un cartone animato, o ancora un giochino che sia possibile fare da seduti, fiabe da raccontare, audio libri da ascoltare, le alternative sono molte. Sicuramente l'attenzione è maggiormente stimolata da giochi nuovi, quindi il volo aereo può essere anche l'occasione per un regalo da scartare dopo il decollo, per una sorpresa da esplorare”.

di Angela Altomare

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Bambini al sole: come proteggerli
Bambini al sole: come proteggerli

Alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti per preservare i bimbi da..

Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?
Quando i bambini sono maleducati: è sempre tutta colpa dei genitori?

Le buone maniere vanno insegnate subito, a partire dai tre anni. Quali..

Quando il tuo bimbo deve andare in ospedale
Quando il tuo bimbo deve andare in ospedale

Consigli per rendere meno traumatica questa esperienza

Che fare se il tuo bambino prende a testate il muro?
Che fare se il tuo bambino prende a testate il muro?

Un comportamento inspiegabile ma comune con cui il piccolo comunica uno..

I bambini italiani? Mangiano poca verdura
I bambini italiani? Mangiano poca verdura

A Bologna, un corso di due giorni con medici, dietisti e ricercatori per..