I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Vacanze: scegli la meta più adatta per rigenerarti

Qualunque sia la località che hai scelto, i benefici per la salute non tarderanno a manifestarsi

No pagePagina successiva
Vacanze: scegli la meta più adatta per rigenerarti

Il mare è in assoluto al top delle preferenze per le ferie estive, seguito dalla montagna e di recente dalle vacanze nel verde: Ma che si preferisca una o l’altra località non ha importanza, è sufficiente cambiare aria perché la salute ne tragga beneficio. Lo ribadisce la bioclimatologia, una disciplina medica che studia come e perché i differenti tipi di clima agiscono sulle nostre condizioni fisiche. “Cambiare aria stimola alcune ghiandole a secrezione interna”, spiega Alberto Massirone, specialista in idrologia,  bioclimatologia e talassoterapia a Milano. “Più precisamente l'ipotalamo, l'ipofisi, la tiroide e le ghiandole surrenali, sono indotti a produrre neurotrasmettitori, neuromodulatori e neurormoni che migliorano il funzionamento dei diversi organi e apparati dell'organismo. Inoltre nei luoghi di villeggiatura l'aria contiene un maggior numero di ioni negativi, a differenza di quella inquinata che è invece ricca di ioni positivi. E come è stato dimostrato da numerosi studi scientifici, l'effetto terapeutico dovuto al cambiamento di clima è tanto più completo quanto più l'aria è ionizzata negativamente”. I differenti tipi di clima però hanno delle proprietà salutari diverse e ben precise, vediamo quali.

 

Come sfruttare i  benefici del mare

Il clima marino ha una caratteristica che lo rende unico: contiene una quantità elevata di preziosi sali minerali, come cloruro di sodio e di magnesio, iodio, calcio, potassio, bromo e silicio. "Ha un effetto benefico sulla respirazione fin dai primi giorni", sottolinea Massirone. “È tonico-stimolante sulla tiroide e sul metabolismo per cui migliora la circolazione e il sistema immunitario. Inoltre nell'aerosol marino c'è un'elevata presenza di ioni negativi che inducono una sensazione profonda di benessere nell'organismo”. E non è obbligatorio andare in spiaggia, perché questi benefici ci sono fino a una decina di chilometri nell'entroterra, specialmente quando soffia più intensa la brezza di mare, come nelle ore pomeridiane e serali. Chi però vuole una sferzata di energia deve preferire la costa rocciosa perché qui l'aria è decisamente più ricca di sali minerali e più ionizzata grazie agli spruzzi delle onde e alla maggiore ventilazione. "Per chi ha la tendenza a soffrire di nervosismo sono meglio le baie e le insenature sabbiose e protette dal vento", precisa Massirone. “Al mare è sempre necessario rispettare sempre i tempi di acclimatamento: durante i primi tre, quattro giorni  si dovrebbe rimanere in spiaggia solo poche ore al giorno e dedicare invece molto tempo al riposo.” 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La farmacia delle vacanze
La farmacia delle vacanze

Cosa mettere nel kit da viaggio per far fronte ai piccoli problemi di..

Una meta per due
Una meta per due

Come scegliere la destinazione per una vacanza con il partner? I consigli..

Malattie rare: un successo l'esperienza in mare per i giovani pazienti
Malattie rare: un successo l'esperienza in mare per i giovani pazienti

I ragazzi che ne soffrono hanno trascorso qualche giorno sulla Nave..

In campagna, la coppia non scoppia
In campagna, la coppia non scoppia

Fuori dalla città, i rapporti sentimentali sono più felici e durano..

Farmaci in valigia
Farmaci in valigia

8 italiani su 10 non partono senza un kit di emergenza: antinfiammatori,..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Vacanze brevi: a cosa dai la priorità?
Test - Vacanze brevi: a cosa dai la priorità?

Scegli la tua terra madre, il soggiorno in una città straniera, o..