I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

La silvoterapia: le virtù terapeutiche degli alberi per ritrovare la carica

Il contatto del corpo con alcune piante ci dona energia e benessere

No pagePagina successiva
La silvoterapia: le virtù terapeutiche degli alberi per ritrovare la carica

Con l’arrivo della bella stagione, aumentano le occasioni di stare all’aria aperta, goderci l’ombra di una pianta frondosa. L’immediata sensazione di benessere che ne deriva era ben nota ai popoli celtici, i cui sacerdoti applicavano una speciale arte terapeutica, la silvoterapia. Non è necessario essere a parte dei segreti druidici per trarne beneficio, basta un po’ di empatia: l’albero più adatto al tuo stato d’animo o alle tue necessità di ricarica è spesso quello che senti giusto per te.

Generalmente si pratica mettendosi con la schiena a stretto contatto con il tronco, il palmo della mano destra sulla bocca dello stomaco (il plesso solare) e il dorso della mano sinistra sulle reni, toccando l’albero con il palmo. Resta così per una ventina di minuti respirando profondamente.

Il 7 agosto Aemetra (Associazione europea di medicine tradizionali; www.aemetra-valeriosanfo.it) propone una giornata dedicata a esperienze pratiche dell’utilizzo dell’energia degli alberi secondo le antiche tradizioni. Questi sono i significati che i celti attribuivano ad alcuni alberi.

 

•   Betulla: simbolo di sacrificio, purificazione, rinascita, conoscenza. il suo colore, bianco, è simbolo
    di purezza.

•   Sorbo selvatico: rinascita, magia e protezione contro le negatività.

•   Ontano: protezione spirituale e potere oracolare.

•   Salice: aspetti lunari e femminili della vita e dell'ispirazione poetica.

•   Frassino: simbolo dell'albero del mondo, della rinascita e dell'iniziazione.

•   Biancospino: purezza, viaggi interiori e intuizione.

•   Quercia: simbolo di potere, energia, sopravvivenza, e passaggio tra i mondi.

•   Agrifoglio: vita e protezione.

•   Nocciolo: meditazione, saggezza interiore, intuizione, potere di divinazione.

•   Melo: scelta.

•   Vite: poteri di profezia e istinto.

•   Edera: risorse interiori e ricerca del sè.

•   Giunco: sogni e ambizioni.

•   Pruno selvatico: azioni forti, influenze esterne a cui è necessario obbedire.

•   Sambuco: rigenerazione, vita e morte.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Come contrastare l’astenia primaverile e ritrovare l’energia

Puoi dare una mano al tuo organismo con gli integratori di vitamine e..

La cosmesi bio-elettrica per restituire energia alla pelle

La nuova tecnologia anti age ripristina la naturale elasticità e..

Ayurveda, la “scienza della vita” per curare corpo e mente

Secondo l’antica medicina indiana occorre prevenire l’accumulo di..

Quanti “bio-anni” hai?

Anche le star hollywoodiane seguono il metodo di Deepak Chopra per..

La bioginnastica per ritrovare l’equilibrio e l’energia

Con questa tecnica puoi eliminare le posture scorrette tipiche del..