I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Secondo la teoria della Signatura Rerum, le piante curano gli organi a cui somigliano

Quali sono i rimedi alimentari secondo questa filosofia della Natura

No pagePagina successiva
Secondo la teoria della Signatura Rerum, le piante curano gli organi a cui somigliano

Problemi di cuore? Mangia un pomodoro. Cervello sotto pressione? Mangia una noce. Se davvero fosse così semplice! Eppure, questa antica teoria filosofica secondo la quale una pianta con forma o struttura somigliante a un organo umano o a una funzione fisiologica è utile per curare o sostenere quell’organo o quella funzione, oggi è sostenuta da ricerche scientifiche. «Studi recenti hanno confermato che un determinato alimento può aiutare a ristabilire il benessere dell’organo umano che gli somiglia perché contiene sostanze che sono un toccasana per quell’organo», afferma il professor Claudio Viacava, biologo naturopata psicoterapeuta, docente di medicine Complementari all’Istituto Eco-Synergie (Suisse) e autore di numerose pubblicazioni. È la “pratica” della Signatura Rerum, una filosofia della Natura secondo la quale gli elementi naturali sono contraddistinti da una firma per insegnare all’uomo a capire la Natura e a curarsi con i suoi frutti. La dottrina delle “segnature” (o firme), enunciata da Ippocrate, fu ripresa da Paracelso, medico e alchimista rinascimentale, e dal filosofo tedesco Jacob Böhme.

«In un periodo in cui gran parte delle persone erano analfabete, è possibile che la dottrina fosse utile come aiuto mnemonico per imparare a usare i rimedi naturali mediante la semplice osservazione», continua Viacava. Qualche esempio? Piante con fiori gialli, come la calendula, servivano a curare l’ittero mediante la segnatura del colore; i frutti della portulaca venivano usati per curare le patologie renali perché hanno una forma che assomiglia a quest’organo.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
Ultime dal forum Medicine Complementari