I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il golf. Un gioco che strizza l’occhio al benessere

Un’attività che fa lavorare ben 124 muscoli e bruciare 1000 calorie a partita. In più esercita la mente

No pagePagina successiva
Il golf. Un gioco che strizza l’occhio al benessere

«Il golf propone un lavoro muscolare a bassa intensità, costringe a camminare per 5 o 6 chilometri di fila con il corretto ritmo. I fan sono in continuo aumento, anche perché questo sport meglio risponde alle nuove esigenze di benessere e piccoli piaceri: passeggiate nella natura, gioco, vacanze relax», spiega Fabrizio Bettinelli, medico osteopata specializzato in riabilitazione golfisti. Ma vediamo quali sono le quattro ragioni che dovrebbero spingerci a praticare questa attività.

 

Stabilità e coordinazione
Nel golf non servono muscoli e aggressività, ma un buon tono muscolare, condizione essenziale per mantenere il corpo stabile al momento della rotazione del busto e poi del tiro. Come la battuta nel tennis, dove la forza del colpo dipende dalla fermezza delle braccia, ogni movimento efficace poggia sulla solidità di glutei, polpacci e cosce. La pallina viaggia a una velocità di circa 200 km l’ora, coprendo una distanza di 250/300 metri. Per questo, il busto deve compiere una torsione ampia e complessa, con uno sforzo che nasce dalla schiena e finisce nelle dita. Il golf regala anche coordinazione: un colpo ben assestato è una sequenza di movimenti ritmici, senza strappi da accompagnare con un’adeguata respirazione. Quando si alza il bastone bisogna ricordarsi di inspirare e di rilasciare aria nello scendere.

 

Tanta elasticità
Per praticare il golf occorre la stessa scioltezza richiesta dallo yoga e dalla danza: Solo così il movimento sarà ampio e fluido e consentirà di raggiungere l’obiettivo. Proviamo a pensare al colpo come al dondolio di un’altalena, dove braccia e bastone si identificano con le corde, mentre la sbarra sulla quale è agganciata quest’ultima è la spalla che deve raggiungere la sua massima estensione, all’indietro e in avanti, per un gesto corretto. Per compiere questi movimenti è necessaria elasticità che si acquisisce praticando via via il golf.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
5 consigli per fare sport all’aperto... anche in città!
5 consigli per fare sport all’aperto... anche in città!

Qualche raccomandazione per chi ama correre e andare in bicicletta

Lo sport più adatto per il tuo bambino
Lo sport più adatto per il tuo bambino

Nella fascia d’età tra 6 e 11 anni è importante scegliere..

Sport solo nel weekend? Non sempre fa bene alla salute
Sport solo nel weekend? Non sempre fa bene alla salute

Il rischio è quello di farsi male, perché i muscoli non sono abbastanza..

A Miss Italia arriva una nuova fascia: Miss Benessere
A Miss Italia arriva una nuova fascia: Miss Benessere

Da quest’anno il concorso lancia un messaggio chiaro: per essere belle..

Italiani sempre meno sedentari
Italiani sempre meno sedentari

Aumentano gli sportivi praticanti, sia adulti sia bambini. Lo confermano..