I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Fisioestetica. Il corpo parla attraverso la sua forma

La fisioestetica studia accuratamente le funzioni vitali del paziente, proponendo soluzioni costruite sulle sue particolari esigenze fisiche e in linea con il suo stile di vita

Fisioestetica. Il corpo parla attraverso la sua forma

Inestetismi come cellulite, pannicolite, edema, ritenzione idrica e atonia nascono spesso da problematiche o patologie più profonde, che vanno prese in considerazione nella loro globalità fisio-strutturale per così sviluppare soluzioni che non si limitano a migliorare l’estetica, ma che aiutano a ridare salute alla persona. Eliminare il sintomo senza curare la causa, infatti, non fa altro che perseverare la problematica, rendendola sempre più profonda e insistente, nonché "stressando" il paziente che non vede benefici duraturi.

La FISIOESTETICA, di cui si parlerà ampiamente al RiminiWellness 2012, è una branca della fisioterapia che, attraverso le stesse apparecchiature elettromedicali utilizzate nella fisioterapia riabilitativa, e con la stessa professionalità, va alla ricerca delle patologie alla base degli inestetismi cutanei e propone trattamenti in grado di migliorare il funzionamento biologico del corpo, attivandone la normale fisiologia ed equilibrando la struttura osteo-muscolare. I trattamenti più frequenti sono studiati per finalità snellenti, anticellulite, rassodanti, tonificanti, anti-aging e drenanti.

Ad esempio, se una donna di cinquant’anni in menopausa si rivolge a professionisti di fisioestetica per problemi linfatici e di cellulite localizzata, per prima cosa si verificherà il suo stato di salute e verranno analizzate le sue abitudini di vita, l’alimentazione e la presenza di problemi posturali. Si controlleranno poi le funzioni respiratorie e si andrà alla ricerca di tutti i possibili elementi che possono aver influenzato il suo stato di salute. Queste valutazioni permetteranno di dare indicazioni specifiche per intraprendere una strada di salute e bellezza.

Ogni inestetismo ha un terreno fertile su cui si è sviluppato, ogni trattamento dovrà quindi lavorare sia sulla superficie, che nella profondità della patologia, educando la persona a comprendere l’origine e mantenere i risultati ottenuti anche in seguito.

Molto spesso, infatti, le persone si rendono conto delle loro problematiche solo con l’arrivo dell’estate,  e ogni anno, ricadono nel voler curare in fretta la cellulite, diminuire il peso e ritrovare il tono. Tutto e subito; sono elementi da eliminare dalla mentalità del paziente che si affaccia a questo percorso, mentre cura  e costanza sono i nuovi "motti" che devono entrare nella quotidianità.

Il fisioterapista è un tutor che accompagna la persona con trattamento specifico e personalizzato: i trattamenti più consigliati per la cellulite sono gli ultrasuoni, che permettono di sciogliere con un massaggio profondo la massa grassa, di mettere in movimento passivo il muscolo. Questo trattamento viene intergrato con esercizi mirati di Bioginnastica per auto massaggiare con le palle di gomma piuma i fianchi e per dare movimento attivo alle fasce muscolari.

Per le persone con ritenzione idrica il trattamento viene completato con la tecar terapia, che grazie al lavoro di riattivazione cellulare  permette di drenare i liquidi in eccesso, di agire sulla  funzione fisiologica del sistema linfatico e di riattivare la circolazione sanguigna. Rispetto a un massaggio manuale di linfodrenaggio, la tecar terapia permette un lavoro più profondo e consente di veicolare all’interno del corpo prodotti naturali di stimolazione e di drenaggio.

Per completare il lavoro muscolare e circolatorio, i fanghi e bendaggi ci permettono di ridare tono, di migliorare la qualità dei tessuti  e di agire a livello del microcircolo, donando un effetto estetico immediato che il paziente apprezza nel tatto, nel vedersi e  sentirsi meglio.

Il lavoro non finisce qui, se veramente si vuole un risultato occorre lavorare con costanza; con la Bioginnastica il fisioterapista ha la possibilità di creare un percorso di esercizi di decontrazione, auto massaggio, allungamento e tonificazione, che possono essere eseguiti anche a casa per dieci minuti al giorno per mantenere i risultati e non ricadere facilmente nelle stesse abitudini di vita.

Importanti sono anche i prodotti  utilizzati sia in studio che a casa: di concerto all’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali vengono utilizzati prodotti naturali fitoterapici, che possono essere maggiormente veicolatati rilasciando i principi attivi. Inoltre, nei centri specializzati, sia la dietista, che il medico omeopata-omeosinergetico integrano il lavoro del fisioterapista e dell’operatore di Bioginannastica, con prodotti integratori specifici per l’individuo. Ad esempio, sempre nel caso della cellulite, l’utilizzo di creme specifiche che aiutino la circolazione sanguigna va sempre accompagnata a integratori che permettono agli organi interni di eliminare le tossine in eccesso. I trattamenti stessi e la dieta, infatti, mettono nel circolo tante sostanze tossiche che devono essere eliminate dal fegato e dai reni per non essere riassorbite. E da qui la signora che si è presentata con la cellulite comprende ben presto che il problema non è solo la massa grassa e i liquidi accumulati sui fianchi, ma anche dei suoi organi interni, dello stile di vita, del suo comportamento alimentare e ritrova il suo “amarsi e prendersi il tempo per sé”.  Questo intervento è tridimensionale, multifattoriale e completo; l’inestetismo è solo un sintomo di una situazione di disequilibrio, di disarmonia e può essere l’inizio di un cammino di consapevolezza, di educazione e di salute.

Al BIOVILLAGGIO presso la manifestazione fieristica di RIMINI WELLNESS sarà presentata questa modalità di  intervento, con la possibilità di provare la seduta di fisioestetica e di sperimentare specifiche lezioni di bioginnastica, per riscoprire il benessere e l’armonia naturale.

di Michele Golfari (Fisioterapista) e Stefania Tronconi (massofisioterapista) – operatori Bioginnastica Poliambulatorio Bio studio Faenza

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Quando il collo... scricchiola
Quando il collo... scricchiola

L’artrosi cervicale colpisce oltre 10 milioni di italiani, ma oggi si..

La bioginnastica per ritrovare l’equilibrio e l’energia
La bioginnastica per ritrovare l’equilibrio e l’energia

Con questa tecnica puoi eliminare le posture scorrette tipiche del..

Cervicale: le cure dolci e i rimedi naturali
Cervicale: le cure dolci e i rimedi naturali

Traumi, postura scorretta e contratture: la cervicalgia comincia da lì...

Il colpo di frusta, un temibile nemico della colonna cervicale
Il colpo di frusta, un temibile nemico della colonna cervicale

È spesso una conseguenza di un incidente stradale. Ecco tutto quello che..