I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Come dormire bene con l’aiuto dell’omeopatia

In occasione della Giornata Mondiale del Sonno, che si celebra in tutto il mondo lunedì 16 marzo, ecco i medicinali omeopatici che aiutano a favorire un buon sonno ristoratore e allontanano i rischi per la salute: obesità, diabete e pressione alta.

No pagePagina successiva
Come dormire bene con l’aiuto dell’omeopatia

A cura del dott. Maurizio Calzavara Pinton, geriatra, medico di famiglia esperto in omeopatia.

 

Con il sonno non si scherza: le ore sottratte al riposo notturno peggiorano la qualità della vita, con notevoli svantaggi per la salute e il benessere dell’organismo. Gli effetti più immediati interessano concentrazione, memoria e apprendimento, inevitabilmente compromesse per tutto il giorno successivo alla scarsa dormita. Le conseguenze? Immaginabili sia per quanto riguarda la capacità di rimanere vigili sia per la produttività. Ma non è tutto: “A lungo termine – spiega il dott. Maurizio Calzavara Pinton, geriatra, medico di famiglia esperto in omeopatia -, una scarsa qualità del sonno può essere associata con un rischio maggiore di sviluppare obesità, diabete e pressione alta”. Rischi di salute talmente elevati, che non è un caso se per promuovere l’importanza del buon sonno venga addirittura celebrata la sua Giornata Mondiale, con una ricorrenza ad hoc organizzata dalla World Association of Sleep Medicine il prossimo 16 marzo. Un’occasione per sensibilizzare sul valore del corretto riposo e sull’impatto negativo che i disturbi del sonno hanno sulla società.

 

Gli Italiani e il sonno

Situazioni di stress, cattive abitudini e ritmi sostenuti possono rendere difficoltoso il sonno notturno, determinando episodi di insonnia che, a livello globale, riscontrano un’elevata incidenza sulla popolazione. Quotidianamente in deficit da sonno, secondo un recente sondaggio realizzato da AstraRicerche, sarebbe circa il 50% degli italiani che lamenta di svegliarsi spesso nel cuore della notte, mentre il 45% dichiara un rapporto difficile, alterato dalla difficoltà nell’accumulare le giuste ore di riposo. La causa? Addormentarsi troppo tardi la sera e svegliarsi presto la mattina, stili di vita adottati da due categorie di persone ben distinte,“gufi” e allodole”, i cui problemi nascono da cause di natura individuale, variazioni di ritmi biologici dell’organismo (cronobiologia) o esterne, come nel caso di chi lavora con turni notturni.

E non farà certo piacere sapere che ad essere maggiormente colpite dai disturbi del sonno pare siano le donne, come riferito dall’indagine, per le quali la stanchezza, oltre agli effetti negativi sulla psiche, dove irritabilità, nervosismo, ansia e stress prendono il sopravvento, è evidente anche sul piano estetico, dove si traduce in palpebre appesantite, borse sotto gli occhi, pelle spenta etc.

 

L’aiuto dell’omeopatia

Prima che le difficoltà assumano risvolti patologici è sempre bene correre ai ripari rivolgendosi ai rimedi naturali, in primis quelli offerti dall’omeopatia validi per tutta la famiglia. “I medicinali omeopatici sono adatti ai pazienti di tutte le età e possono essere assunti, se necessario, anche con altre terapie farmacologiche, senza alcun tipo di interazione - spiega lo specialista -. l’omeopatia può rappresentare una valida opportunità terapeutica soprattutto per tutti quei pazienti che non riescono a riposare bene o che manifestano episodi di irritabilità, nervosismo, difficoltà di concentrazione, correlati ad ansia lieve e moderata”.

Di base, però, è bene far propria una regola dettata essenzialmente dal buon senso: “Per chi si sveglia diverse volte durante la notte, o non riposa abbastanza, è utile innanzitutto regolarizzare il ritmo sonno-veglia, andando a dormire ogni sera e alzandosi ogni mattina alla stessa ora”. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Cronobiologia, un orologio interno regola le nostre giornate
Cronobiologia, un orologio interno regola le nostre giornate

La maggior parte delle funzioni biologiche seguono un ritmo di circa 24..

Dormire male non fa bene al cuore
Dormire male non fa bene al cuore

Tra i disturbi causati dall’insonnia c'è anche un aumentato rischio di..

I cambiamenti dell’organismo in menopausa
I cambiamenti dell’organismo in menopausa

Gli esami da fare per affrontare al meglio un periodo delicato nella vita..

Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita

Dai consigli per imparare a farsi un orto sul balcone alle ricette per..

Di che insonnia soffri?
Test - Di che insonnia soffri?

L’insonnia è un disturbo assai diffuso: riguarda 12 milioni di..

Cronotipi: sei gufo o allodola?
Test - Cronotipi: sei gufo o allodola?

Ti sveglierebbe solo una secchiata d’acqua o non aspetti nemmeno la..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..