I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Allergie: l’aiuto omeopatico per i bambini.

Non solo i pollini, l’anticipo della stagione sovrappone le varie forme allergiche. Il più colpito è il bambino, che si trova a combattere riniti, pollini, polveri e peli di animali. Una risposta efficace, parte dalla loro stessa costituzione.

Allergie: l’aiuto omeopatico per i bambini.

Le stranezze della meteorologia continuano con tutte le loro bizze, cogliendo di sorpresa e soprattutto alla sprovvista la maggior parte degli allergici. Le anomale temperature di gennaio, ritenuto dagli esperti “il mese più caldo di sempre”, hanno fatto sì che i pollini di cipressi, tassi e noccioli siano comparsi, soprattutto al centro-nord, addirittura da metà mese. Risultato? Una stagione allergica più precoce nel suo inizio e posticipata nel suo termine, e perciò di maggiore durata con ripercussioni sulla sintomatologia e sulla qualità di vita.

 

S.O.S. bambini

Il peggio è per i bambini, che nello stesso periodo devono combattere “influenza, riniti ed altre forme allergiche”, avverte Zora Giovanna Del Buono, pediatra e neonatologa omeopata a Bari, specificando che in realtà “le pollinosi si stanno sempre più sovrapponendo alle allergie perenni (dovute, per esempio, a polvere di casa e pelo di animali), e al tempo stesso le infezioni virali tendono a scatenare episodi di bronchite asmatiforme”. Per impostare una corretta terapia è necessario però fare una considerazione in più, valutando in ogni singolo individuola sua costituzione (caratteri psicofisici di un soggetto sano e in equilibrio).

I bambini, ad esempio, i più colpiti dalla patologia allergica si dividono in:

  • costituzione sulfurica, più reattiva,
  • costituzione carbonica, caratterizzata da tendenza alla formazione di edema e all’accumulo di secrezioni mucose, che possono diventare terreno di coltura per i batteri e pertanto fonte di complicanze.

Per i primi, i rimedi omeopatici più efficaci sono Arsenicum album “se il piccolo è ansioso e reattivo”, Graphytes “se presenta anche sintomi cutanei (dermatite atopica)” e Sulfur, un rimedio costituzionale classico, Psorinum nel caso in cui fosse presente “una forte diatesi infiammatoria”.

Per i "carbonici", indicati dalla specialista come soggetti tipicamente freddolosi, sovrappeso e spesso affetti da otite, il rimedio più classico è Calcarea Carbonica e in base al tipo e al decorso del disturbo anche Graphytes, Lycopodium e Baryta Carbonica. Per ridurre l’iperreattività invece è possibile ricorrere a un medicinale omeopatico complesso, già sperimentato presso l’Ospedale Niguarda di Milano, contenente rimedi impiegati principalmente nel controllo della sintomatologia allergica (Blatta orientalis, Pulmine histamine, Pollantinum). “È disponibile in farmacia in confezioni da 4 tubi dose,  e va somministrato 1 volta la settimana per tutto il periodo dei sintomi a cominciare da almeno 3-4 settimane prima che si raggiunga l’acme, sia in autunno (ottobre-novembre) sia in primavera (da fine gennaio ad aprile-maggio)”.

 

L’aiuto in più

Per potenziare l’efficacia delle cure, l’omeopata consiglia di associare oligoelementi, quali manganese (per l’iperreattività) e rame (per il catarro), alla posologia di 1 dose 3 volte/settimana.

Senza dimenticare il grande aiuto dei medicinali isopatici (preparati da muffe e lieviti), che consentono di “intervenire sul microbiota per riequilibrare la risposta immunitaria attraverso il biofeedback negativo sulla produzione delle IgE - aggiunge la dottoressa Del Buono -. L’estratto della muffa Penicillium roquefortii è il rimedio di scelta da somministrare a cicli 40 giorni intervallati da 3 settimane di latenza, associando nella seconda metà del ciclo l’integratore alimentare a base di probiotici Ergyphilus Plus (composto da Lactobacillus rhamnosus GG, L. casei, L acidophilus e Bifidobacterium bifidus). Da considerare sempre, le vitamine D e C “fondamentali per la piena efficienza del sistema immunitario.”

di Monica Bratta

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Bambini e giovani: i più colpiti dall’asma
Bambini e giovani: i più colpiti dall’asma

Fattori ambientali e cattivi stili di vita tra le principali cause

Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture
Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture

L’Agenzia europea dei medicinali ha deciso una revisione dei farmaci..

Influenza A: dobbiamo preoccuparci?
Influenza A: dobbiamo preoccuparci?

Nessun allarme, ma è importante la vaccinazione per le categorie a..

Rimedi naturali per i dolori invernali
Rimedi naturali per i dolori invernali

Dalla natura gli antidolorifici per alleviare i tormenti di chi soffre..

Cani, gatti &C. Le regole per una serena convivenza
Cani, gatti &C. Le regole per una serena convivenza

Gli animali, ancor più se esotici, possono nascondere insidie per la..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..