I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Esercizi di Kegel: fanno bene ai muscoli pelvici di lei e di lui

Aiutano a riprendere il controllo della vescica dopo il parto e durante la menopausa. Servono agli uomini per combattere l’incontinenza e l’eiaculazione precoce

Esercizi di Kegel: fanno bene ai muscoli pelvici di lei e di lui

Gli esercizi di Kegel aiutano le donne a riprendere il controllo della vescica dopo il parto e durante la menopausa, e possono fare bene anche agli uomini. Consistono in una serie di contrazioni e rilassamento, per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico (quelli che sostengono la vescica e l’intestino e che permettono di avere rapporti). 
Questi muscoli si indeboliscono quando si invecchia e quando si è in sovrappeso, e le conseguenze possono essere l’incontinenza e l’eiaculazione precoce. Ma sembra che gli esercizi di Kegel possano aiutare a risolvere questi problemi.


Dopo l’intervento chirurgico alla prostata

 Secondo una serie di studi pubblicati sul British Journal of Urology International (http://www.bjui.org/default.aspx), gli esercizi di Kegel aiutano gli uomini a riprendere il controllo della vescica in un mese o due dopo l’intervento chirurgico alla prostata (rispetto a tre o quattro mesi che servono per rimettersi in sesto agli uomini che non li fanno). Molti urologi consigliano questi esercizi, prima e dopo l’intervento chirurgico alla prostata, perché comunque non fanno male, e possono dare beneficio.
 


Per la disfunzione sessuale
 

Alcuni ricercatori israeliani, nel 2007, hanno riscontrato che gli esercizi di Kegel sono utili per gli uomini che soffrono di eiaculazione precoce e disfunzione erettile. I loro studi hanno anche confermato che questi esercizi fanno bene sia agli uomini sia alle donne che hanno difficoltà nell’eccitazione sessuale (un problema che può essere influenzato da fattori come l’incontinenza e gli interventi chirurgici delle vie urinarie). Come questa ginnastica possa facilitare le funzioni sessuali non è del tutto chiaro: probabilmente rende le persone più consapevoli della loro risposta sessuale e migliora il loro senso di controllo.
 

 

Come farli 

È necessario prima capire dove si trovano i muscoli del pavimento pelvico. Un modo per farlo è quello di cercare di osservare quali muscoli si usano per fermare o diminuire il flusso di urina. Gli esercizi di Kegel si possono fare in modi diversi: sdraiati (la posizione più facile per iniziare), seduti o in piedi. Bisogna contrarre i muscoli del pavimento pelvico per tre secondi e poi rilassarli per altri tre, e  ripetere l’esercizio per  10 o 12 volte. Si può aumentare gradualmente il tempo di contrazione e quello di rilassamento fino a 10 secondi. Un altro modo per fare gli esercizi di Kegel è quello di contrarre e rilassare i muscoli velocemente. Oppure si possono contrarre lentamente i muscoli fino a raggiungere il massimo livello di irrigidimento, poi rilassarli lentamente. Assicuratevi di non trattenete il respiro, e ripetete queste sessioni diverse volte nell'arco della giornata. Potrebbero anche essere necessari alcuni mesi per notare un miglioramento.

di Monica Coviello

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
Ultime dal forum Fitness & Sport
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Incontinenza urinaria, ne soffrono 2 milioni di italiane

È un disagio diffuso che compromette seriamente la qualità della vita..

Il tuo bambino fa la pipì a letto? Prova i fiori di Bach

La floriterapia può essere un’ottima soluzione in caso di enuresi..

La ginnastica per rinforzare i muscoli del pavimento pelvico

Per prevenire o eliminare piccole perdite e incontinenza, ecco alcuni..

Pops: la nuova tecnica laparoscopica per risolvere il prolasso urogenitale

Messo a punto da un medico italiano, l’intervento consente il riassetto..

Cistite, una malattia trascurata

Un fastidioso disturbo, tipicamente femminile, dovuto a un’infezione..