I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Un viso sempre ‘illuminato’ grazie all’auto-massaggio

Sono sufficienti pochi minuti di auto-massaggio al giorno per togliere la stanchezza dal viso ed essere al top per le feste

Un viso sempre ‘illuminato’ grazie all’auto-massaggio

Le serate di festa "lasciano il segno" anche sul viso che, soprattutto in questo periodo, appare stanco: le linee d’espressione sono più marcate, le occhiaie appesantiscono lo sguardo e il colorito risulta spento. Purtroppo, le temperature invernali peggiorano quest’ultimo problema, spesso, infatti, ci si limita ad uscire all’aperto solo per gli spostamenti (casa-ufficio, ufficio-casa), passando così l’intera giornata al chiuso. La sola esposizione alla luce artificiale e l’aria "viziata" ingrigiscono notevolmente la pelle.

Mai disperare! Bastano 10 minuti per risolvere questo problema e donare al proprio viso la freschezza tipica delle giornate primaverili. Attraverso un auto-massaggio al viso, infatti, si possono distendere i tratti, ravvivare il colorito, rilassare l’espressione ed eliminare le borse. Inoltre, se eseguito con costanza almeno 3–4 volte a settimana, coadiuva alla prevenzione delle rughe e aumenta l’efficacia dei poteri dei prodotti utilizzati durante il massaggio. Ecco dunque tutti gli step per procedere.

Pulizia. Prima di tutto è necessario pulire accuratamente la pelle del viso, in modo che nulla ostacoli l’assorbimento dei principi attivi contenuti nei prodotti che si utilizzeranno. Latte e tonico sono sufficienti, ma per un effetto spa, dopo l’utilizzo di tali prodotti, può essere effettuato un “bagno di vapore” aromatizzato con qualche goccia di olio essenziale di rosa che ha il potere di rinnovare le cellule cutanee ed alleviare molti fra i disturbi femminili, sindrome premestruale compresa (per far ciò sarà sufficiente riempire il lavandino con acqua molto calda, versarvi l’olio essenziale ed esporre il viso al vapore prodotto).

Massaggio. Scegliere il prodotto da utilizzare non è semplice vista la grande offerta commerciale. Per procedere con il massaggio sarebbe meglio utilizzare una crema ricca che permetta alle mani di scivolare e che non venga assorbita troppo velocemente. Per il contorno occhi e il contorno labbra, ci si dovrebbe affidare a cosmetici specifici, considerata la delicatezza delle zone.
Iniziare il massaggio dal collo: applicare la crema ed effettuare dei leggeri sfioramenti che partono dall’attaccatura della testa ed arrivano al decolleté. In caso di zone colpite da rilassamenti cutanei, sarà necessario frizionare in modo deciso con la punta delle dita per stimolare l’ossigenazione cutanea. Se ci fossero rughe, si passerà poi al loro trattamento, prima le si dovranno “pizzicottare” (verbo non molto usato ma che rende perfettamente l’idea!!!), successivamente, facendo scivolare la punta degli indici dall’interno all’esterno della ruga per tutta la lunghezza del solco, verranno stirate.
Si passerà poi nella zona sotto al mento, dove, con il dorso delle mani gli saranno dati dei leggeri "buffetti".
Quindi sarà la volta del mento: posizionare le dita al centro del mento ed i pollici sotto la mascella. Fare scorrere le dita dal centro fino alle orecchie ruotando leggermente i polpastrelli durante il percorso.
Successivamente, con i polpastrelli, imprimere dei piccoli massaggi circolari ai lati delle labbra e sulle guance. Stendere una piccola quantità di crema ai lati del naso. Con il polpastrello degli indici massaggiare il dorso con movimenti ascendenti dalla punta del naso fino all’attaccatura delle sopracciglia. In seguito appoggiarli al lato del naso ed esercitando una leggera pressione eseguire dei movimenti circolari dall’interno verso l’esterno del viso passando dunque dal naso alle guance per finire sulle tempie (il massaggio alle tempie è estremamente rilassante!).
Si procede con la fronte, dove con le mani piatte e le punte delle dita unite si massaggia "tirando" la pelle dalle sopracciglia all’attaccatura dei capelli. Eventuali rughe dovranno essere trattare come precedentemente spiegato, ovvero pizzicottando e stirando.
La zona oculare è molto delicata, quindi è bene usare prodotti specifici. Con i polpastrelli premere leggermente le guance e la parte dove solitamente si formano le borse sotto gli occhi. Partendo dalla radice del naso, esercitando una pressione costante, fare scivolare le dita verso l’esterno fino alle tempie.
Quindi spostarle sulle palpebre esercitando anche in questo caso una pressione decisa (non si deve sentire dolore): partendo dalla radice del naso, continuare verso l’esterno.
Per finire, con le mani piatte poste centralmente, coprendo interamente il viso, distendere la pelle facendole scivolare verso le orecchie: anche in questo caso per avere un effetto spa, prima di fare quest’ultimo passaggio potrebbero essere poste 2 gocce d’olio essenziale di rosa sulle mani, quindi, dopo averle strofinate fra loro con vigore, procedere con lo stiramento.
L’inalazione del profumo di rosa sarà il tocco finale, la pelle sarà scintillante come non mai.

di Marta Fovana

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Facciamo buon viso...
Facciamo buon viso...

Tondo, squadrato, ovale: ecco il trucco adatto per ogni tipo di volto

Mini incisioni per un viso più giovane
Mini incisioni per un viso più giovane
Video - Mini incisioni per un viso più giovane

Rosanna Lambertucci intervista il professor Maurizio Valeriani

I trattamenti per risvegliare la pelle alla fine dell’inverno
I trattamenti per risvegliare la pelle alla fine dell’inverno

Bastano pochi accorgimenti per rinnovare e far risplendere l’epidermide..

I cosmetici che vengono dai fiori
I cosmetici che vengono dai fiori

Prodotti ad alte prestazioni grazie alle proprietà delle delicate corolle

La remise en forme per viso e corpo
La remise en forme per viso e corpo

Ecco come cancellare gli effetti di qualche stravizio di troppo