I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Profumi: guida all'uso d'estate

Posso usare il profumo in spiaggia? In valigia la fragranza si rovina? Ecco le risposte ai quesiti più comuni

Profumi: guida all'uso d'estate

L’olfatto è uno dei cinque sensi e con l’arrivo del caldo si comporta esattamente come il gusto, il tatto, la vista: predilige ciò che è light, delicato, fresco, luminoso.
È giusto, quindi, sostituire la solita fragranza con eaux e bouquet più leggeri, acquatici e verdi. Meno corretti sono invece taluni comportamenti che derivano da luoghi comuni spesso lontani dalla verità. Vediamo i più comuni.

 

In viaggio la fragranza cambia

Vero. Se subisce forti sbalzi di temperatura (dalla stiva fredda degli aerei alla destinazione tropicale) o viene “agitata” durante l’imbarco del bagaglio, il bouquet si può alterare. Meglio quindi inserire una piccola quantità di profumo in un vaporizzatore da borsetta da portare con sé.

 

I profumi leggeri si sentono troppo poco

Falso. Leggero non significa poco persistente. Il calore della pelle, anzi, enfatizza la fragranza, che si avverte meglio.

 

Il profumo sotto il sole macchia la pelle

Dipende. Usando le fragranze senza alcol e senza essenze fotosensibilizzanti, come bergamotto, limone e lavanda, non si rischia la comparsa di macchie. Nel dubbio, meglio astenersi dall’applicazione durante il giorno e riservarne l’uso alla sera.

 

Le macchie scure sulla pelle “create” dal profumo si cancellano

Vero e falso. La macchia scura è una concentrazione di melanina che reagisce all’accoppiata alcol/essenze/raggi UV. Dopo la sua comparsa, se siete ancora al mare, proteggetela con uno stick SPF50+. Al rientro in città, potete attenuarla con trattamenti laser o cosmetici specifici. Difficilmente scompare completamente, per questo motivo meglio essere prudenti.

 

I profumi estivi fanno bene alla pelle

Dipende. Alcune fragranze senza alcol spesso sono arricchite con principi attivi nutrienti e idratanti che, se fossero inseriti in referenze alcoliche, perderebbero le loro proprietà.

 

Le versioni light sono uguali al profumo originale

Vero. La struttura del bouquet è sempre la stessa. Per renderlo più fresco e frizzante vengono modificate solo alcune note: si alleggeriscono gli accordi caldi legnosi/speziati e si intensificano quelli freschi agrumati/fioriti.

 

Si applicano sempre nei punti caldi: dietro le orecchie, nuca, polsi…

Dipende. La sera, se usate una fragranza alcolica, potete applicarla negli stessi punti che usate d’inverno. Se invece scegliete una fragranza non alcolica, di giorno o di sera, vaporizzatela sulla pelle nuda di tutto il corpo e frizionate per farla penetrare meglio.

di Luciana Bussini
PARLIAMO DI: profumo, bouquet, alcol, essenza,

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Dalla calla all’orchidea tigre, i bouquet dei nuovi profumi

Dal mondo della moda sono nate essenze ultra femminili per donne..

La scuola del profumo

Per saperne di più sul mondo delle fragranze si possono seguire corsi..

“Tolleranza zero” per il consumo di alcol tra i giovani

Uno studio conferma che per tenere lontani i ragazzi dagli alcolici, è..

Come si sceglie un profumo

Sapere come nasce, come si riconosce, come si “testa”, può aiutarti..

Provato per voi: il profumo Happy

La fragranza che mette di buonumore

Qual è il profumo adatto a te?
Test - Qual è il profumo adatto a te?

Rispondi alle domande del nostro test per scoprire l'essenza che..