I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Emmanuelle Béart, che guaio questo broncio!

L’attrice fa outing confessando il ritocco alle labbra e… il suo pentimento. Non può tornare indietro, perché sono stati utilizzati filler non riassorbibili. I consigli per non commettere lo stesso errore

Emmanuelle Béart, che guaio questo broncio!

Bella è sempre stata bella, con tutto il corredo, il nasino all’insù, occhi azzurri e fisico asciutto quanto basta. Vent’anni fa, però, l’attrice Emmanuelle Béart – tra i suoi titoli più famosi "Cuore in inverno" e "Mission Impossible" - deve aver pensato che voleva di più, che voleva aggiungere alle meravigliose proporzioni ricevute in dono dalla natura qualcosa di speciale. Quel qualcosa che l’ha trasformata, all’età di 27 anni, nel "broncio più famoso di Francia". Troppo broncio per essere vero, hanno pensato in tanti. Ma nessuno ha confessato nulla, tanto meno lei. Tutto fino a qualche giorno fa, quando in un’intervista sul quotidiano francese Le Monde ha ammesso (troppa grazia, tutto insieme) ritocco e pentimento. «Mi sono rifatta le labbra a 27 anni: è stato un pasticcio. La chirurgia plastica mi ha scossa profondamente. È un atto grave di cui non prevedi necessariamente tutte le conseguenze. Adesso anche solo l'idea di una puntura mi devasta».

Confrontando le foto di prima e dopo, in effetti, il ritocco c’è e si vede. E, soprattutto, poteva essere fatto diversamente, per permettere in futuro di ritornare indietro. «Molto probabilmente, le labbra sono state aumentate con filler non riassorbibile – spiega Marco Klinger, professore di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica all’Università degli studi di Milano Istituto Clinico Humanitas -. Ovviamente, il vantaggio è quello di togliersi il pensiero, una volta per tutte, ma lo svantaggio è proprio questo: rendere impossibile il pentimento. Ancora, proprio l’utilizzo di filler non riassorbibile conferisce una certa rigidità alle labbra. Insomma, si vede che sono "finte"». Non sarebbe andata così, invece, utilizzando sostanze che vengono metabolizzate dall’organismo, come l’acido ialuronico o il collagene. «A mio parere, i risultati migliori si sarebbero ottenuti con il lipofilling, tecnica che utilizza il grasso del paziente stesso. Grazie alle staminali presenti nel grasso, i tessuti trattati acquistano turgore e vitalità, insomma ringiovaniscono. Dopo un piccolo riassorbimento iniziale, il grasso che è stato trasferito tende a rimanere, dando quindi luogo a risultati permanenti, ma assolutamente naturali». Un’altra possibilità per intervenire sulle labbra, aumentandone il volume e soprattutto la proiezione è la cosiddetta cheiloplastica,  intervento che vede l’utilizzo di piccole strisce di derma prelevate dalla paziente stessa.

«Una volta di più, il caso Béart è un invito alla prudenza e alla lungimiranza – fa notare Klinger –. Quello che piace oggi può non piacere domani, soprattutto se si tratta di interventi che rendono i visi più aggressivi, come quelli di aumento degli zigomi e delle labbra. Con il passare degli anni, questi volti tendono a diventare più "duri", progressivamente sgradevoli». Come consolare Madame Béart, allora? «Con una semplice considerazione: vent’anni fa non si sapeva, in termini di filler naturali e sintetici, quello che si sa oggi. Oggi sicuramente sceglierebbe un’altra strada». E comunque, è sempre bella!

di Chiara Bianchi

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Rughe, e se imparassimo ad accettarle?

I segni del tempo sul viso possono renderlo ancora più interessante

Trattamenti estetici estivi: quali fare e quali evitare

Via libera a filler e trattamenti anticellulite. Per tutto il resto,..

Belle sì, ma naturalmente

Sempre più donne chiedono al chirurgo estetico interventi meno invasivi..

Tutto in una notte

Combattono rughe e cellulite: i trattamenti di bellezza che agiscono..

Con l'acido ialuronico, addio occhiaie!

Un intervento rapido, indolore e dagli effetti immediati per un contorno..