I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Calli, gambe desquamate e unghie deboli: come intervenire (seconda parte)

I raggi solari e il sale marino non mettono a dura prova solo la pelle del viso, ma anche il resto del corpo. Ecco che cosa fare

No pagePagina successiva
Calli, gambe desquamate e unghie deboli: come intervenire (seconda parte)

Calli e duroni

Problema

Dopo un’escursione in montagna, i miei piedi presentano callosità e parti indurite. Forse le scarpe non erano adatte, forse le calze non lasciavano respirare bene la pelle e ora tutte le calzature mi fanno male.

 

 

Le soluzioni

I trattamenti cosmetici

Dopo un pediluvio rilassante e rivitalizzante con una polvere specifica, è bene eseguire uno scrub delicato antiruvidità (perfette le spatole leviganti e le creme esfolianti, meno aggressive e traumatiche della pietra pomice). Poi va applicato un balsamo emolliente e decongestionante, a base di mentolo rinfrescante, timo antibatterico, o lavanda deodorante.

 

I trattamenti in istituto

È importante affidarsi a un’estetista esperta per eliminare con precisione le parti callose. Alla fine del trattamento è consigliato un massaggio con balsami specifici, a base di burro di karité (emolliente e decongestionante), estratti di melissa, alghe rosse, citronella (purificante e deodorante) ed eucalipto (decongestionante e rinfrescante). 

 

Consigli

Per un pediluvio decongestionante, sciogliete in una bacinella di acqua tiepida: un bicchiere di aceto di mele, sale e bicarbonato in parti uguali; tenete i piedi a bagno per una decina di minuti, poi procedete allo scrub con un prodotto specifico o con la pietra pomice. Infine, “coccolateli”  massaggiandoli con olio d’oliva o di mandorle dolci, e proteggeteli con un paio di calzine di cotone.

 

 

Gambe desquamate

Problema

Una volta raggiunto un colorito scuro, ho smesso di mettere la protezione e il doposole. Ora la pelle delle gambe è secca e tende a desquamarsi, soprattutto nella zona tra il ginocchio e la caviglia.

 

Le soluzioni

I trattamenti cosmetici

Se la pelle necessita di un’idratazione extra, ma presenta contemporaneamente uno strato superficiale di cellule morte, per prima cosa occorre eseguire un delicatissimo scrub, per eliminarle. Poi è indicato idratare la pelle con creme “burrose” ed emulsioni acqua in olio, che forniscono un ottimo nutrimento e idratazione grazie alle loro formule ricche e ultraconfortevoli.

 

I trattamenti in istituto

Il trattamento nel centro estetico deve tenere conto delle condizioni della pelle: prima di esfoliare, è bene eseguire un massaggio con un olio o un siero emolliente, per limitare l’attrito del prodotto sull’epidermide.
La miscela esfoliante deve essere finissima e delicata, quasi impercettibile: il suo compito è favorire l’assorbimento della crema ricca (o del burro da massaggio).

 

Consigli

Dopo una doccia tiepida, applicate un olio vegetale (perfetti quelli di jojoba e di mandorle dolci) e attendete alcuni minuti, infine stendete uno strato abbondante di crema per le mani: ha una formula più concentrata rispetto ai fluidi per il corpo, e viene assimilata immediatamente dall’epidermide.