I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Peeling, balsami e oli antidepressivi alla cannella

Un utile rimedio contro insonnia, ulcera e dolori di stomaco, la cannella è anche un’ottima spezia che si abbina anche a diversi piatti

No pagePagina successiva
Peeling, balsami e oli antidepressivi alla cannella

Ingrediente irrinunciabile nei più classici dolci a base di latte o di cioccolato, nella frutta (in particolare le mele), negli infusi e nei vin brulè, la cannella è una spezia che si abbina molto curiosamente anche a piatti di riso, di verdure – come zucchine, patate e cipolle -, in gnocchi e ravioli profumati. Dà un tocco insolito a carni bianche, pollami e montoni. Aromatizza bevande, salse, dolci, infusi o incensi. Ma dà anche risultati sulla pelle, se utilizzata come base per trattamenti aromatizzati. "È apprezzata come olio essenziale anche in profumeria, in cosmetica e nei prodotti di igiene personale, balsami, saponi e oli", racconta Valeria Calamaro, autrice insieme a Concita Cannavò del libro "Spezie" (Sonda, pag. 226, 18,00 euro), una Bibbia sui sapori del mondo in cucina, ricca di oltre 120 ricette tra cui ne abbiamo scelto una che vede la cannella protagonista.

 

Per la salute

"Dalla cannella si estraggono oli essenziali che hanno proprietà tonificanti e stimolanti, utili negli stati depressivi, di stanchezza o di insonnia, agiscono sulla circolazione sanguigna e sono curativi per i dolori di stomaco e ulcera; dunque, può essere utilizzata anche da chi soffre di questi disturbi, al contrario del pepe”, suggerisce la Calamaro, sottolineando un particolare non trascurabile di questi tempi: “È un ottimo rimedio contro le infreddature invernali".

 

Curiosità sulla cannella

Le origini della cannella rimandano a Erodoto, storico greco vissuto duemilacinquecento anni fa. Secondo lui, nel Mar Rosso c’erano delle isole dove vivevano gli "uccelli di cannella", che erano soliti fare il proprio nido usando le cortecce di cannella. Questi cestini erano particolarmente ambiti dagli arabi che arrivavano a rubarli per usarli in medicina e in cucina. Poi il loro esempio fu ripreso da altri popoli. Purtroppo la cannella e lo Sri Lanka sono legati a doppio filo anche da una delle più cruente storie di sfruttamento e ingordigia di denaro all’epoca della "corsa delle spezie". Ne furono coinvolti anche gli europei, che vendevano questa magica spezia anche a 40 volte il prezzo dell’allora “cannella di Giava” (o cassia, più dura e simile al sughero).

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La cannella è la spezia delle donne Capricorno
La cannella è la spezia delle donne Capricorno

Sensuale e profumata riuscirà a scaldare anche questo segno invernale

Meglio l’hot dog del pollo di rosticceria
Meglio l’hot dog del pollo di rosticceria

Sarebbe molto più povero di sostanze cancerogene. Attenzione alle carni..

Candele ed essenze profumate per riscaldare l’atmosfera
Candele ed essenze profumate per riscaldare l’atmosfera

Gli aromi e le luci soffuse invitano alla calma e all’introspezione

La bellezza profuma di cioccolato
La bellezza profuma di cioccolato

Ecco i cosmetici più golosi a base di cacao, dal profumo irresistibile