I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il make up intelligente

Vi sveliamo tutti i segreti per ingannare la carta d’identità

No pagePagina successiva
Il make up intelligente

Per correggere gli inestetismi tipici di una pelle non più giovane, servono cure quotidiane, un trucco “furbo” e interventi mirati.

Le cure di routine

Se è importante prendersi cura della propria pelle quando si è giovani, dopo i quaranta lo è ancora di più. Per struccarsi va benissimo usare un latte detergente ricco e cremoso, oppure una schiuma senza sapone dalla formula delicata e lenitiva; anche il tonico deve essere delicato e analcolico. A 40 anni il problema principale sono le rughe: è quindi indispensabile utilizzare due trattamenti con formule diverse, una per il giorno e una per la notte. La crema da giorno deve contenere un filtro solare con protezione medio-alta; per un effetto splendore immediato, alcune formule sono arricchite di microparticelle fotoriflettenti, in grado di catturare la luce e rifletterla: in questo modo le linee di espressione sembrano sfumare e il viso appare disteso e luminoso. La crema da notte deve essere rigenerante, nutriente e levigante, e per questo vanno molto bene le formule più ricche (emulsioni acqua in olio) a base di alfaidrossiacidi. Il contorno occhi e le labbra meritano una specialità cosmetica specifica. Per le pelli più fragili ed esigenti, prima del trattamento abituale è consigliabile applicare un siero, per aumentare i principi attivi veicolati.

 

Il trucco deve essere “light”

Dopo una certa età, molte donne commettono l’errore di adottare un trucco appariscente, nella speranza di sembrare più giovani. Niente di più sbagliato! Un uso eccessivo dell’ombretto rischia di invecchiare anche lo sguardo di un’adolescente, producendo l’effetto opposto rispetto a quello che vogliamo ottenere. Ecco alcuni consigli da seguire e di errori da evitare.

- Usa il correttore per cancellare le ombre scure sotto gli occhi. Scegline uno cremoso o fluido, l’importante è che si amalgami perfettamente con l’epidermide. Va applicato a piccoli tocchi partendo dall’angolo interno dell’occhio e scendendo lungo la palpebra inferiore. Attenzione a non sconfinare nella zona esterna: si rischia di mettere ancora più in evidenza le rughette. Si procede poi sfumando delicatamente col polpastrello.

- Non usare la cipria: tende a creare un effetto “maschera di gesso”.

- Come regola di base, meno prodotti applichi, migliore è il risultato. Per questo motivo occorre fare attenzione nella scelta dei prodotti: ad esempio, meglio evitare gli ombretti in crema, perché tendono ad accumularsi nelle pieghe della palpebra creando un effetto di pesantezza; inoltre l’applicazione richiede una mano esperta per sfumare il colore senza creare antiestetici stacchi.

 


PARLIAMO DI: rughe, correttore, doppio mento,

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Fondotinta, fard e correttore: quattro errori comuni

Siete sicure di sapere come si scelgono e si usano?

Rughe, e se imparassimo ad accettarle?

I segni del tempo sul viso possono renderlo ancora più interessante

Rughe d’espressione: colpa degli smartphone?

La dermatologia rigenerativa propone tecniche fisiologiche e naturali di..

La medicina cinese ti insegna a interpretare le rughe del volto

Come leggere il tuo stato di salute fisico e psichico attraverso i segni..