I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Invecchiamento delle mani: cosa fare contro macchie e inestetismi

Dalle macchie scure alla pelle secca, alle vene in evidenza: la medicina estetica può eliminare i segni dell’età dalle mani. Ecco i trattamenti più diffusi per valutarne efficacia e durata nel tempo

Invecchiamento delle mani: cosa fare contro macchie e inestetismi

Con la consulenza del Dott. Emanuele Bartoletti, membro del consiglio direttivo del Collegio delle Società Scientifiche di Medicina Estetica

Mani perfette che non rivelino l’età, sempre più donne corrono ai ripari affidandosi, sempre più numerose, alla medicina estetica. Continuamente esposte e protagoniste assolute della quotidianità, le mani subiscono più di ogni altra parte del corpo il processo di invecchiamento: nel tempo, la cute perde elasticità, diventa rugosa, discromica (cioè si altera nella colorazione) e tende ad assottigliarsi mettendo in evidenza i tendini, le ossa e le vene superficiali. Ad ognuna di queste problematiche la medicina estetica può  dare una risposta che, se non risolutiva, di dimostra efficace per ogni tipo di inestetismo.

Esistono varie tipologie di intervento: si va dall’utilizzo del laser, molto efficace in caso di macchie, ai filler che si avvalgono di numerose tecniche di infiltrazione. Con la consulenza del Dott. Emanule Bartoletti

 

I migliori trattamenti: cosa sono e a cosa servono

Stylage: è una tipologia di filler a base di acido ialuronico arricchito di mannitolo, sostanza antiossidante naturalmente presente in frutta e verdura. “Il mannitolo- spiega il Professor Bartoletti- idrata, migliora la consistenza dall’interno e protegge l’acido ialuronico (che ha azione di riempimento) che così si riassorbe più lentamente. Il trattamento con Stylage è indicato per persone di fascia d’età relativamente giovane, che abbia meno da riempire e più da mantenere in buono stato. Dura 6-8 mesi.

Idrossiapatite di calcio: è una sostanza utilizzata da molti anni in medicina estetica che ha capacità volumizzante e stimola la formazione di collagene; infiltrata nel dorso delle mani aumenta lo spessore tra tendini e pelle, consentendo un riempimento e determinando un miglioramento dell’aspetto. Questo tipo di trattamento è indicato per mani più atrofiche e sciupate. Dura 18-24 mesi .

Plasma arricchito in piastrine: è un trattamento di biostimolazione della pelle del dorso delle mani. Infiltrando nel derma il plasma, arricchito con le piastrine del paziente stesso, si ottiene una stimolazione molto naturale dei fibroblasti che vanno a produrre collagene ed elastina, aumentando lo spessore del derma stesso. Questo tipo di biostimolazione è efficace sia per prevenire l’invecchiamento che per mantenere il più a lungo possibile il risultato ottenuto con gli altri trattamenti.

Eveinage: è una tecnica chirurgica che consente l’asportazione delle vene più evidenti.

Peeling depigmentante: è una tecnica di peeling per la rimozione delle macchie più aggressiva rispetto a quelle che si usano sul volto.  In pratica “brucia” la pelle nella quale risiede il pigmento responsabile della formazione delle macchie.

 

L’importanza della prevenzione

Nel corso dell’intervista il Professor Bartoletti, ha sottolineato più volte l’importanza della prevenzione per evitare l’invecchiamento precoce delle mani. Così si è espresso:“Per mantenere negli anni un aspetto piacevole, conservando la pelle nelle migliori condizioni, è indispensabile conoscerla e gestirla correttamente. È sempre opportuno, dunque, sottoporsi ad un check-up cutaneo che consenta di capire come sta invecchiando la pelle e quali sono i punti deboli sui quali agire per ritardare la comparsa dei segni”. Il Professore ha poi consigliato la protezione totale dal sole, per ritardare la formazione delle macchie, e il trattamento quotidiano con una buona crema restitutiva in grado di difendere le mani dall’aggressione degli agenti atmosferici.

di Giulia Franchino

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento