I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il bambino ha la febbre? No agli antibiotici e ai rimedi della nonna!

A temperatura febbrile funzionano meglio i meccanismi immunologici. Dai pediatri, 5 regole per la febbre dei bambini che non si abbassa e 5 per la corretta somministrazione del paracetamolo.

Il bambino ha la febbre? No agli antibiotici e ai rimedi della nonna!

Il bambino ha la febbre? Stop agli antibiotici. È questo il monito lanciato dal prof. Maurizio De Martino, ordinario di pediatria all’Università di Firenze e Direttore del Dipartimento di Pediatria Internistica presso l’Ospedale Pediatrico Meyer (Firenze) intervenuto al simposio di Lecce dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute dell’infanzia e dell’adolescenza (Paidòss ).

“La febbre è indispensabile per la sopravvivenza, perché a temperatura febbrile funzionano meglio i meccanismi immunologici mentre funzionano peggio virus e batteri – spiega il pediatra -. I pediatri sanno che è brutta la prognosi di bambini con infezioni gravi ma che non sviluppano febbre. E sanno anche che abbassare la febbre comporta regolarmente un allungamento delle condizioni infettive”. 

Cosa fare se la temperature non si abbassa? Queste le 5 regole:

  1. Impiegare solo il termometro elettronico digitale e solo sotto l’ascella: è lo strumento migliore di misurazione della temperatura corporea. La via rettale è causa di sconforto e anche di incidenti. 
  2. Far visitare in giornata il lattante febbrile, perché è frequente la possibilità di infezione batterica grave;
  3. Se la febbre non si abbassa non intestardirsi con l’antibiotico: non sempre la febbre è causata da infezione;
  4. Pensare sempre alla malaria nel bambino febbrile di ritorno da un Paese a endemia malarica;
  5. Non esiste la febbre da eruzione dentaria.

Anche le convulsioni in corso di febbre non derivano direttamente dalla febbre, ma da una predisposizione geneticamente determinata del fisico a produrre, in corso di infezione, una particolare proteina (interleuchina) prodotta in eccesso dal sistema immunitario. “L’antipiretico di prima scelta – avverte lo specialista – è il paracetamolo (con dosaggio di 60 mg/kg/giorno, suddiviso in 4 dosi – da somministrare ogni 6 ore), è l’unica possibilità di cura, ma deve essere impiegato soltanto quando la febbre si associa a condizioni di malessere e dolore (mal di testa, dolori muscolari, dolori articolari). Se il bambino è febbrile, ma sta bene, somministrare l’antipiretico è un errore molto grave. 

 

Come somministrare correttamente l’antipiretico paracetamolo:

  1. Rispettare la dose prescritta dal medico o indicata nel foglio illustrativo;
  2. Rispettare i tempi di assunzione indicati dal medico, ne prolungandoli ne accorciandoli;
  3. L’effetto deve essere atteso dopo circa un’ora e mezza; 
  4. La via di somministrazione è sempre quella orale, salvo casi rari;
  5. Non impiegare mai mezzi fisici, i cosiddetti ‘rimedi della nonna’ come spugnature, ghiaccio, o pezzette, non solo perché inutili (la febbre è un innalzamento centrale e non periferico della temperatura corporea), ma anche controproducenti: causano brivido e quindi innalzamento della temperatura e malessere nel bambino (ché ha già i guai suoi per la malattia in corso).

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

Resistenza agli antibiotici: è allarme
Resistenza agli antibiotici: è allarme

Due nuovi studi confermano la pericolosità dell’uso degli antibiotici..

La febbre, un meccanismo di difesa
La febbre, un meccanismo di difesa

L’American Academy of Pediatrics invita i genitori a non somministrare..

Quella brutta febbre…
Quella brutta febbre…

Strategie difensive per rendere innocuo il virus dell’Herpes Simplex

Scarsa l’adesione alla campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus
Scarsa l’adesione alla campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus

Ancora poche adolescenti si sottopongono al vaccino per prevenire la..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..