I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Bambini: come proteggerli, come soccorrerli

Nuova versione del video che aiuta a prevenire incidenti, pericoli e insidie, in casa e in auto, e spiega le manovre di soccorso e rianimazione con cui intervenire nei casi d'emergenza: ferite, cadute, scottature, traumi...

Bambini: come proteggerli, come soccorrerli

Presentata la versione aggiornata del video I nostri bambini. Come proteggerli, come soccorrerli”, diffuso con successo già 10 anni fa e grazie al quale molti bambini sono stati salvati.

Questa riedizione, la prima iniziativa della Fondazione Buzzi Onlus, nasce da un progetto no-profit di Annamaria Testa, tra i maggiori esponenti della comunicazione italiana, allo scopo di fare qualcosa di concreto per ridurre la piaga dei 20.000 incidenti domestici che ogni anno in Italia coinvolgono i bambini, e per insegnare come intervenire quando gli incidenti sfortunatamente accadono. Il video si rivolge a un pubblico ampio: genitori, nonni, babysitter, maestre, fratelli più grandi e a quanti hanno a che fare con i bambini: in soli trenta minuti copre un’ampia gamma di rischi potenziali e insegna sia a prevenirli, sia a intervenire nei casi gravi, quando pochi minuti fanno la differenza tra la salvezza e l’invalidità o la morte. L’odierna  produzione, rivista e aggiornata secondo le nuove indicazioni europee in materia di pronto soccorso pediatrico e certificata da tutti gli enti preposti, guida lo spettatore, accompagnato dall’impareggiabile voce di Lella Costa, in un percorso alla scoperta dei principali pericoli e insidie che si nascondono nelle varie stanze di casa. Ogni anno, infatti, migliaia di bambini, soprattutto sotto i 4 anni di età, sono vittima di incidenti domestici, purtroppo a volte invalidanti o letali: prese elettriche, detersivi, farmaci incustoditi, ante e spigoli vivi, oggetti piccoli, taglienti o appuntiti, scale e balconi possono mettere in serio pericolo i nostri figli. Annamaria Testa, che lo fa di mestiere, ha tradotto magistralmente il linguaggio degli specialisti e dei tecnici in parole e immagini semplici, accessibili e chiare, comprensibili a tutti i componenti della famiglia che si occupano dei bambini, affinché tutti possano agire con prontezza, in caso di pericolo.

“Questo è un esempio virtuoso di integrazione tra il sapere dei medici dell’Ospedale Buzzi, che hanno creduto nel progetto, e le regole della buona comunicazione che rendono il messaggio comprensibile a tutti”, dice Annamaria Testa.

L’augurio è che grazie alla tecnologia e alla diffusione di internet tutte le mamme e tutte le famiglie vedano il video e contribuiscano a farlo conoscere e a farlo circolare.

Questa riedizione è stata possibile grazie al contributo dello Studio legale Bonelli Erede Pappalardo e alla consulenza del reparto di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale dei Bambini “V. Buzzi” di Milano. Il video ha ricevuto il patrocinio, oltre che dell’Azienda Ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento, Sistema Sanitario Regione Lombardia e Comune di Milano, anche di Croce Rossa Italiana e di numerose Società Scientifiche del settore.

Ricorda: il contributo alla diffusione di queste informazioni, determinanti per la salute e la sicurezza dei bambini, è prezioso per tutti noi!


Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Bambini al sole: evitiamo il pericolo scottature
Bambini al sole: evitiamo il pericolo scottature

La pelle delicata dei piccoli va protetta, non solo con creme ad alta..

Il parto in casa: la nuova tendenza Usa
Il parto in casa: la nuova tendenza Usa

Aumentano le donne che preferiscono evitare l’ospedale. Ma i ginecologi..

Nucleare e salute: niente rischi per l’Italia
Nucleare e salute: niente rischi per l’Italia

Rafforzati i controlli sui prodotti di origine animale e non, in arrivo..

“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Sci, metà degli incidenti riguarda le ginocchia
Sci, metà degli incidenti riguarda le ginocchia

Cosa possiamo fare subito dopo la caduta per non peggiorare la situazione

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..