I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Urologia: dubbi sul 'business del robot chirurgo'

La chirurgia laparoscopica robot-assistita è senza dubbio un passo avanti, ma gli interventi vengono fatti col contagocce in quanto "ogni paziente costa alla struttura 10 mila euro, tra materiali e ammortamento della macchina, da aggiungere alla somma che il servizio sanitario regionale rimborsa. "È un po' come avere una Ferrari e usarla poco, perché la benzina costa troppo: i 53 robot chirurghi presenti in Italia, che costano 2,5 mln l'uno, operano infatti circa 200 pazienti a settimana, cioè appena 3,7 ad apparecchiatura", spiega Pierpaolo Graziotti, vice presidente Auro (Associazione urologi italiani). Nonostante questa tecnologia sia molto usata in urologia (55%) e in chirurgia generale (25%). "Ma a oggi non ci sono dati che dimostrino significativi vantaggi in termini di risultati clinici tra la prostatectomia robotica e quella a cielo aperto – ha sottolineato Graziotti - Ciò in relazione sia alla continenza urinaria, che alla potenza sessuale e a tutti gli altri parametri abitualmente presi in considerazione".

di Roberta Maresci

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Centrifugati: vitamine e minerali a primavera
Centrifugati: vitamine e minerali a primavera

La migliore cura ricostituente, per grandi e piccini, per vincere..