I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

T-Fumo. Smettere di fumare con la sigaretta elettronica senza nicotina

Nonostante il fumo sia un fattore di rischio grave e conosciuto da tempo, la percentuale dei fumatori in Italia non diminuisce, ma rimane stabile a circa il 23%

T-Fumo. Smettere di fumare con la sigaretta elettronica senza nicotina

Domani si celebrerà la Giornata Mondiale Senza Tabacco, un’iniziativa promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per la lotta contro il fumo. Il fumo di sigaretta rappresenta oggi la causa del 90% dei tumori polmonari, ma non solo, raddoppia l’incidenza di patologie cardiocerebrovascolari, tra cui infarto e ictus.

In Italia, la sigaretta, a fronte di una riduzione d’uso tra gli uomini, fa invece preoccupare per il crescente utilizzo tra donne e giovani; da ultime indagini in merito, emerge che negli istituti scolastici di Milano, ad esempio, fuma il 30% dei ragazzi delle scuole medie e il 75% dei liceali. Del problema se ne sta occupando attivamente l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO), le cui osservazioni preliminari hanno indicato che la sigaretta elettronica potrebbe rivelarsi uno strumento efficace, almeno per innescare la fase iniziale del percorso di disassuefazione dal fumo, quella della dipendenza psicologico-gestuale. A tal fine si è concordato di avviare un protocollo scientifico in collaborazione tra IEO, Istituto San Raffaele e Centro Cardiologico Monzino, che si prefigge di studiare l’utilità dell’impiego della sigaretta elettronica T-Fumo (sigaretta senza nicotina) in pazienti con tumore o affetti da infarto miocardico recente, fumatori di almeno 10 sigarette al giorno da 10 anni o più, come elemento aggiuntivo all’attività di counselling normalmente esercitata da personale medico o paramedico dedicato.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento