I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Meditatori meno affetti da patologie come ansia e depressione

Chi medita abitualmente, ha un cervello decisamente meno attivo in un'area che controlla i pensieri

Meditatori meno affetti da patologie come ansia e depressione

Chi osserva periodi di meditazione, ha minori probabilità di incorrere in ansia e depressione, a sostenerlo un nuovo studio USA condotto da Judson Brewer, direttore della clinica per le neuroscienze della Yale university. La ricerca ha visto protagonisti 23 volontari, 10 meditatori e 13 no. Grazie alla risonanza magnetica funzionale, si è potuto appurare che il cervello dei meditatori abituali è indiscutibilmente meno attivo in un’area che controlla i pensieri vaghi e che mancano di concentrazione e il sognare ad occhi aperti: tutte attività mentali legate con un aumento dei rischi di depressione e di disturbi mentali come la schizofrenia. Secondo Brewer, il cervello dei meditatori “comunica meglio con se stesso. La meditazione non è una cura per le malattie mentali, ma i risultati dello studio suggeriscono che può fornire una base neurologica per la creazione di benefici cerebrali misurabili quali: aumentata consapevolezza, concentrazione e più capacità di rispondere agli stress della vita”. Lo studio è stato pubblicato sul magazine dell'Accademia Nazionale delle Scienze Usa 'Proceedings'.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Provato il legame tra mestruazioni abbondanti e depressione
Provato il legame tra mestruazioni abbondanti e depressione

La carenza di ferro determinata da flussi troppo intensi può..

La malinconia del tuo bambino potrebbe nascondere una futura depressione
La malinconia del tuo bambino potrebbe nascondere una futura depressione

Se la tristezza del tuo piccolo non è passeggera, è importante..

Ansia da prestazione: adesso ne soffrono anche le donne
Ansia da prestazione: adesso ne soffrono anche le donne

In Italia una su cinque confessa di non sentirsi all’altezza

Plush dolls: bamboline anti-ansia per adulti un po’ nostalgici
Plush dolls: bamboline anti-ansia per adulti un po’ nostalgici

Non è una regressione al mondo dell’infanzia, ma il ritorno a un sano..

Chiacchiera con un amico per mettere in moto il tuo cervello
Chiacchiera con un amico per mettere in moto il tuo cervello

10 minuti di conversazione aumenterebbero le prestazioni mentali

Sei vittima dell'ansia da prestazione?
Test - Sei vittima dell'ansia da prestazione?

Sempre le migliori in ufficio, in famiglia e sotto le lenzuola. Questa..