I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Livio Beshir: mi tengo in forma facendo stretching, walking su tapis roulant e kettlebell

Da signorino buonasera in televisione ad attore nel film Acab, di Stefano Sollima, nei panni di Moustafà, un ragazzo nato al Cairo ma cresciuto nella periferia romana

Livio Beshir: mi tengo in forma facendo stretching, walking su tapis roulant e kettlebell

Il prossimo 27 gennaio esce al cinema Acab, film con la regia di Stefano Sollima tratto dall’omonimo libro di Carlo Bonini, che racconta la storia di un gruppo di poliziotti del reparto celere alle prese con ultrà e blackbloc. Il trentenne Livio Beshir interpreta Moustafà: un piccolo ruolo per un grande progetto. Dopo aver preso parte al cast di "Un posto al sole" con il ruolo di Manuel, e dopo essersi diviso tra gli studi Rai di Torino per la conduzione della prima edizione di "Social King" e i redcarpet del festival di Venezia e Roma per  il programma di Cinema "Ciak Point" in onda su Rai movie, Livio Beshir non abbandona l’aria di ragazzo perbene che l’ha visto entrare nelle case degli italiani come signorino buonasera di Rai2, e ci svela le sue abitudini quotidiane.

Come affronti lo stress?
"Con le stesse tecniche di rilassamento apprese durante i corsi di recitazione. Inizio con la respirazione diaframmatica. È semplice: bastano pochi minuti al giorno. Sdraiato supino con le gambe piegate, inspiro con il naso gonfiando solo la pancia e lasciando fermo il torace; poi espiro con la bocca aperta, sgonfiando la pancia. Mi aiuto appoggiando la mano destra sull’addome e la sinistra sul petto, in modo da prendere coscienza del corretto movimento. È, inoltre, fondamentale che l’aria esca in modo naturale. La mente deve concentrarsi solo sulla respirazione, evitando di alimentare pensieri inopportuni e sterili. È una tecnica efficace per eliminare le tensioni, recuperare le energie e che consiglio indipendentemente dallo stress!"
 
Come ti prepari prima di una diretta televisiva o di un giorno di set?
"Credo che la consapevolezza psico-fisica sia alla base di qualsiasi buon risultato, soprattutto se fai l’attore o il conduttore televisivo. Il corpo e la voce,  sono i nostri principali strumenti di comunicazione. Anche qui, l’esperienza del teatro è alla base di un’efficace preparazione. La parola chiave è riscaldamento. Faccio stretching  e riscaldo tutto il corpo dalla punta dei piedi fino alla testa. Devo sentire il sangue scorrere nelle vene! Poi passo alla voce con dei semplici vocalizzi. Inizio dalle note più affini al mio range vocale per poi passare a quelle più basse. Mai come in questo periodo pratico questi esercizi. Sto infatti prestando la mia voce per il programma tv “Ted talks”, in onda tutti i sabati alle ore 17,00 su RAI 5".
 
Segui uno specifico regime alimentare?
"Per inevitabili motivi di lavoro mangio spesso fuori casa. Quando posso cerco di recuperare con pasti proteici e ricchi di fibra: riso con tonno e verdure per pranzo; pesce al vapore e ancora un misto di verdure lesse per cena. Naturalmente, bevo come minimo due litri d’ acqua al giorno. Per disintossicare l’organismo e regolarizzare l’attività intestinale, bevo il succo di due limoni spremuti  e mangio un kiwi un quarto d’ora prima di ogni pasto principale. Ogni tanto, quando mangio il pane, lo tosto per evitare che mi lieviti nello stomaco. Se seguo correttamente questo regime, posso anche esagerare con un abbondante e calorica colazione, composta da spremuta d’arancia o pompelmo, un panino con prosciutto e formaggio e qualche biscotto al cioccolato. Mi piacciono i  dolci, ma ho la fortuna di non amare troppo le bevande alcoliche".

Fai attività fisica?
"Se riesco, vado in palestra almeno tre volte a settimana per potenziare i muscoli e cerco di terminare l’allenamento con mezz’ora di attività aerobica. Ho da poco scoperto il walking su tapis roulant. Uno sport che, oltre a scaricare lo stress, fortifica tutte le fasce muscolari delle gambe, rafforza l’articolazione femorale e tonifica gli addominali e i muscoli lombari. Quando non vado in palestra e mi prendono i sensi di colpa, mi alleno in casa con il Kettlebell, una palla di ghisa con maniglia che pesa 12 chili. Si possono eseguire numerosi esercizi semplici ed efficaci per potenziare soprattutto braccia e spalle".
 
Come ti rilassi nel tempo libero?
"Mi allontano dalla tecnologia (computer e smartphone), dalle persone  false e sgradevoli, per avvicinarmi a centri termali, avendo per amico un buon libro".

di Roberta Maresci

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Coolsculpting: l’alternativa non chirurgica alla liposuzione

Per eliminare il grasso in eccesso non servono più bisturi, tagli,..

Ascoltare le fiabe per diventare grandi

Scacciano le paure, stimolano la fantasia, arricchiscono la personalità..

Rispolveriamo i giochi della tradizione

Non solo computer: approfittiamo del sole, dello spazio e del tempo..

Perché i bambini amano tanto i peluche?

Morbidi e rassicuranti, aiutano i piccoli a instaurare le relazioni..

Per San Valentino piatti afrodisiaci con il menu consigliato dallo chef

La seduzione inizia a tavola: ecco quali cibi scegliere e come servirli